Baccala fritto

di Cucinare.it

Baccala fritto

Descrizione

Il Baccalà fritto è uno dei secondi piatti di pescepiù amato dagli italiani. Quando lo porto in tavola è una festa, sia per i grandi che per i piccoli. I miei figli lo adorano in mezzo ad un soffice panino, in perfetto stile fishburger.

Baccalà fritto, il cibo dei poveri che arriva dal Nord

Velocissimo da preparare va però programmato, infatti dovete lasciarlo a bagno almeno due giorni, sempre che lo abbiate acquistato salato. Ultimamente è diventato uno degli street food più richiesti. La ricetta baccalà fritto è anche uno dei piatti tipici della tradizione partenopea. A Natale si serve con l'insalata di rinforzo. L'usanza è portarlo in tavola nel cenone della vigilia di Natale o in quella di Capodanno. Si tratta di uno sfizioso e gustoso piatto di pesce che a Napoli ha iniziato a diffondersi addirittura nel quattordicesimo secolo.

All'epoca, questo pesce, come lo stoccafisso, era il cibo dei poveri ed il suo consumo era davvero elevato. Questo sia per il suo costo contenuto che per la decisione della Chiesa di proibire il consumo di carne nei giorni comandati. Questo portò ad un aumento della richiesta di pesce, con i prodotti locali che non riuscivano a soddisfare la richiesta della popolazione. Ecco allora che si iniziò a diffondere il baccalà: saziante, economico e facile da conservare.

Il Baccalà fritto, ricetta semplice e gustosa

Se utilizzate il baccalà salato, che è il migliore ed il più economico, lo dovete lasciare a mollo in una marmitta con abbondante acqua, cambiandola almeno due volte al giorno. Se volete trasformare il baccala fritto in un fresco e delizioso piatto unico, servitelo con dell'insalatina verde e qualche pomodorino. Ai bambini piace moltissimo come fishburger, con foglie d'insalata e un po' di maionese. È un ottimo sistema per far mangiare loro sia il pesce che le verdure, cosa che non sempre riesce.

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Ponete il vostro filetto di pesce su di un piano e tagliatelo a pezzi quadrati

  • 2

    Infarinate i tocchetti e metteteli a friggere a fuoco non troppo alto

  • 3

    Durante la cottura girateli più volte in modo che diventino croccanti da entrambi i lati

  • 4

    Lasciate che i pezzetti stiano ben distanziati tra loro (friggeranno meglio)

  • 5

    Una volta cotti, poneteli su di un piatto dove avrete messo della carta assorbente oppure, cosa carina ed economica, utilizzate per assorbire l'olio del fritto i sacchetti di carta del pane

  • 6

    Scolate dall'olio, impiattate e servite accompagnando sempre con uno spicchio di limone (che andrà messo abbondante, in modo da ridurre la pesantezza del fritto)

Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
00:20
Tempo di cottura
00:10
Porzioni
4 persone
Categoria
Secondi di pesce
Pubblicata il
08/05/2015
N° visualizzazioni
723

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Scarica la rivista