Baccalà fritto alla romana il piatto della tradizione

di Cucinare.it

Baccalà fritto alla romana

Descrizione

Ecco una ricetta molto golosa: il baccalà fritto alla romana.
Questo piatto fa parte della tradizione gastronomica italiana, quella ebraico-romana per l'esattezza ed è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.
Il baccalà è un alimento importante della cucina romana che lo vede come ingrediente principale in tantissime preparazioni.
Una di queste ricette è appunto il baccalà fritto, cibo da strada della cucina romana. Infatti può essere servito come sfizioso antipasto, come appetitoso e sostanzioso secondo piatto ma anche come originale e squisito finger food.
Generalmente il baccalà fritto alla romana viene servito insieme ad una serie di invitanti verdurine di stagione impastellate anch'esse e fritte e questo lo rende veramente una pietanza eccezionale.
L' usanza risale a secoli fa' quando il baccalà era considerato, nella cucina ebraico-romana, un cibo povero tanto che veniva inserito a piccoli pezzi in una frittura mista di pastella preparata con verdure di stagione tagliate anch'esse a piccoli pezzi, chiamata "pezzetti".
Il baccalà fritto alla romana era, ed è ancora, una specialità delle friggitorie romane e veniva accompagnato da un buon bicchiere di vino bianco dei Castelli frizzante: consiglio, naturalmente, di perpetrare questa usanza in quanto, come dicono i romani, "il fritto con le bollicine è la morte sua".

Ricetta baccalà fritto alla romana

La differenza tra il baccalà fritto tradizionale e quello alla romana è sostanziale e differenzia molto le due ricette. Infatti nella prima il pesce viene semplicemente passato velocemente nella farina e poi fritto. Nella seconda ricetta, invece, i pezzetti di baccalà vengono tuffati nella pastella e poi fritti. Questa pastella avvolgerà interamente il pesce rendendolo morbidoso e saporitissimo all'interno e ghiottamente croccante e dorato all'esterno. Nella stessa pastella vengono immersi i pezzetti delle verdurine di stagione che poi saranno fritte e diverranno un accompagnamento perfetto per il nostro baccalà!
La pastella deve avere la consistenza di una panna liquida densa, cremosa ma non troppo soffice.
Inoltre se avanza la pastella, potrete prelevarla con un cucchiaino da tè e friggerla: questi piccoli bignè dalle forme diverse, dorati e conditi con una spolverata di sale saranno molto apprezzati dai vostri commensali e spariranno dalla tavola come le ciliege!
Consiglio: per assaporare appieno la saporosità della pastella e quella del baccalà e per godere della loro croccantezza, servite tutto ben caldo.
Vi consiglio anche la deliziosa ricetta dei paccheri con il baccala.


COME CUCINARE IL BACCALA' FRITTO ALLA ROMANA

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Mettete il lievito in una terrina insieme a qualche cucchiaiata di acqua tiepida.

    Baccalà fritto alla romana preparazione 0
  • 2

    Mescolate bene facendo sciogliere il lievito.

    Baccalà fritto alla romana preparazione 1
  • 3

    Quindi aggiungete la farina e acqua q.b. fino ad ottenere un composto denso, liscio ed omogeneo.

    Baccalà fritto alla romana preparazione 2
  • 4

    Lasciate riposare per almeno 30 minuti.

    Baccalà fritto alla romana preparazione 3
  • 5

    Trascorso il tempo, mettete al fuoco una casseruola con i bordi alti e con abbondante olio per friggere. Intanto preparate il baccala già ammollato tagliandolo a pezzetti. Una volta che la pastella è pronta, immergetevi pochi pezzi di baccalà alla volta e girateli da tutte le parti in modo che ne siano ben avvolti.

    Baccalà fritto alla romana preparazione 4
  • 6

    Quindi prelevate pochi pezzi di baccalà alla volta e trasferiteli immediatamente e in maniera delicata dentro la casseruola con l'olio bollente.

    Baccalà fritto alla romana preparazione 5
  • 7

    Fateli friggere e dorare da tutte le parti senza forarli e quando saranno ben gonfi, trasferiteli su di un piatto foderato con carta assorbente in modo che perdano l'eccesso di unto. Fate la stessa cosa con la pastella avanzata prelevandola a cucchiaiate e friggendola finchè diventa gonfia e dorata e poi procedete come per il baccalà.

    Baccalà fritto alla romana preparazione 6
  • 8

    Trasferite il baccalà fritto alla romana su di un piatto da portata e i bignè di pastella in una ciotola. Salate entrambi e servite in tavola ben caldo. Buon appetito!

    Baccalà fritto alla romana preparazione 7
Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
15 minuti escluso il tempo di riposo della pastella
Tempo di cottura
30 minuti
Porzioni
4 persone
Categoria
Secondi di pesce
Pubblicata il
20/02/2020

Valori nutrizionali per 1 porzione di Baccalà fritto alla romana:

Calorie:
405,35
Carboitrati:
18,17
Grassi:
22,15
Proteine:
35,78

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista