cucinare arrosticini

di Cucinare.it

cucinare arrosticini

Descrizione

Ecco come cucinare Arrosticini. Gli arrosticini sono un piatto tipico della mia regione, l'Abruzzo. Dalle nostre parti, in dialetto, vengono detti anche rustelle, che è il nome della particolare griglia che si usa per la cottura. Capita spesso che in estate vengano servite alle sagre di paese, e il loro aroma, e il loro sapore, hanno sempre il sapore della festa! Le preparo sempre se ho ospiti a cena, perché piacciono proprio a tutti! In pratica, gli arrosticini consistono in cubetti di carne tagliati in dimensioni molto ridotte e infilati negli appositi spiedini. In alcune zone vengono cotti alla brace e in altre alla griglia ma la mania di cucinare gli arrosticini si è propagata in tutta Italia e oramai si possono gustare quasi in tutta la penisola. Affinché l'arrosticino mantenga il suo gusto tipico è molto importante la cottura, la griglia utilizzata e la temperatura del fuoco che deve essere viva e cocente. Mangiarli è infatti una vera delizia! Proprietà nutritive degli arrosticini Consumare gli arrosticini è una buona abitudine per dare all'organismo una giusta quantità di proteine e sali minerali indispensabili per un efficiente funzionamento del metabolismo. Visto che sono composti da carne di ovino gli arrosticini hanno una rilevante presenza di ferro, per cui si può considerare un alimento che difende con molta efficacia dall'anemia. Inoltre, la presenza della vitamina B12 è molto importante per avere una corretta funzionalità epatica. Alcune varianti per cucinare gli arrosticini Gli arrosticini cotti sulla griglia sicuramente hanno un aspetto invitante e la carne si mantiene morbida e gustosa. Sia che siano prodotti in serie o tagliati a mano, gli arrosticini si prestano alla preparazione di un secondo piatto veloce e capace di soddisfare anche i palati più esigenti. Oltre alla carne suina, in commercio si trovano
  • arrosticini di tacchino
  • ed anche di pollo,
varianti che non fanno parte della tradizione abruzzese ma sicuramente molto buoni. Per un sapore più deciso accompagna gli arrosticini con delle fette di pane casereccio non tostato ma cosparso di olio extravergine di oliva. Abbina un buon bicchiere di vino rosso, magari un Montepulciano d'Abruzzo e gusta un piatto assolutamente unico. Questo particolare prodotto è spesso utilizzato per sagre e feste tradizionali che attirano persone da ogni dove per la particolare preparazione. Proprio per la preparazione ci sono modi diversi e preferenze personali: infatti, qualcuno li gradisce molto cotti mentre altri li preferiscono con una cottura più dolce.

COME FARE cucinare arrosticini

Ingredienti & Procedimento

800 gr di Carne di Pecora

spiedini per infilzare la Carne

  • 1

    Con un coltello ben affilato, eliminate dalla carne tutte le parti maggiormente grasse

  • 2

    Tagliate la carne in striscioline, nè troppo grandi nè troppo piccole

  • 3

    Tagliate ulteriormente le striscioline di carne, trasformandole in cubetti

  • 4

    Infilate i cubetti di carne sugli spiedini

  • 5

    Condite la carne passandoci sopra un rametto di rosmarino bagnato in un'emulsione di olio, sale e pepe, se la carne viene cotta sulla fiamma. Se invece usate una griglia in ghisa, mettete la carne a marinare per qualche minuto nella stessa emulsione

  • 6

    Ponete gli arrosticini sulla griglia e fateli cuocere da un lato per qualche minuto

  • 7

    Girate gli arrosticini e fateli cuocere sull'altro lato per altri pochi minuti, fino a che non si forma una sottile crosticina. Gli arrosticini devono essere serviti ben caldi;nel caso debbano essere trasportati, o non vengano mangiati immediatamente, li potete avvolgere in carta di alluminio. Gli arrosticini comunque vanno sempre consumati sul momento, e non conservati, perché perderebbero il loro sapore. Si possono servire con dei pomodorini pachino tagliati a metà e conditi con un filo di olio e un pizzico di sale

Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
00:20
Tempo di cottura
00:05
Porzioni
6 persone
Categoria
Secondi di carne
Pubblicata il
23/06/2014
N° visualizzazioni
5351

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Scarica la rivista