Penne (tipo di pasta)

Data Pubblicazione: 07/03/2018

Penne (tipo di pasta)

Le penne sono un tipo di pasta molto utilizzato: di forma cilindrica, fa parte della tradizione culinaria del nostro Paese. In realtà le penne possono essere categorizzate in due varietà in basa alla presenza o meno di striatura: quelle lisce e le rigate. Le prime sono ottime per sughi semplici, le seconde invece presentano delle scalanature o righe appunto che permettono al condimento di attaccarsi alla pasta. Possibile anche trovare una classificazione in base alla grandezza: in questo caso troviamo anche le più piccole pennette e i più grandi pennoni.

Valori nutrizionali penne


A livello nutrizionale, le penne non si differenziano certo dagli altri tipi di pasta tradizionale. Quindi in 100 grammi troviamo:

  • Kcal 371
  • Proteine 13,04 g
  • Carboidrati 74,67 g
  • Zuccheri 2,67 g
  • Grassi 1,51 g
  • Saturi 0,277 g
  • Monoinsaturi 0,171 g
  • Polinsaturi 0,564 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Fibra alimentare 3,2 g
  • Sodio 6 mg
  • Alcol -

Cenni storici

La storia delle penne è quella della pasta: l’origine risale all’antichità e antenati si ritrovano già nel continente asiatico e nel Mar Mediterraneo fin da epoche molto remote. Fu proprio nel sud Italia che si ebbe un importante sviluppo: ancora oggi il Meridione è tra le zone dove più si utilizza la pasta. La pasta era presente anche nella Magna Grecia e nell’Etruria (dove era conosciuta con altri nomi), in realtà per la nascita delle penne bisogna aspettare il Medioevo. Fu allora che iniziarono a diffondersi nuovi formati come i rigatoni, i bucatini e le penne appunto.

Varietà di preparazioni

Non è certo necessario dire come questo tipo di pasta può essere usato in cucina. I primi piatti con le penne fanno parte, almeno qui in Italia, del nostro menu settimanale più tradizionale. Che siano penne all’arrabbiata – ricetta tipica del Lazio – o un classico piatto con il pomodoro o ancora le penne al salmone, impossibile non gustarsi questo formato di pasta almeno una volta alla settimana. Come già accennato le penne rigate hanno il vantaggio di riuscire a conservare di più il sapore del condimento, ma non per questo quelle lisce sono meno saporite. Come detto parliamo di un tipo di pasta molto versatile: si può usare per uno sfizioso piatto di pasta con mortadella o per un classico come le pennette al tonno. Tante, tantissime ricette per un tipo di pasta che ha fatto la storia della cucina italiana.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

DIETA DIGIUNO INTERMITTENTE: QUANDO E COSA MANGIARE

Dieta digiuno intermittente come funziona? Quante volte ne abbiamo sentito parlare, ma come si attua una dieta del digiuno intermittente? Scopriamolo ...

Continua a leggere

COME NON SUDARE D'ESTATE, I CIBI DA EVITARE

Se vi state domandando come non sudare, sappiate che l’alimentazione gioca un ruolo di fondamentale importanza. Già perché il caldo e l’afa di ...

Continua a leggere

ALIMENTAZIONE BAMBINI: CIBI DA MANGIARE ED EVITARE IN ESTATE

L’alimentazione bambini è un argomento molto sentito da tutti i genitori. Quando arriva l’estate poi, con le vacanze e il mare, il dibattito ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista