Le 23 bibite più bizzarre al mondo

Data Pubblicazione: 24/07/2015

Le 23 bibite più bizzarre al mondo

Nei momenti più caldi della giornata bere una bibita dissetante è fondamentale. Oggi esistono bevande dai gusti più variegati per rispondere a tale esigenza.

Non tutti amano la semplicità di un sorso d'acqua, molti preferiscono bevande dai gusti più strani e stravaganti. Dalle bibite gassate tradizionali, si è passati verso produzioni sempre più particolari e combinazioni di ingredienti del tutto improbabili, che hanno avuto largo successo tra i consumers. 
Probabilmente il premio alla stranezza spetta al Giappone, con la Pepsi allo yogurt, lanciata in edizione limitata l'anno scorso.
La lista delle 23 bevande più strane al mondo comprende bibite ancora simili per sapore alla sprite, alla fanta o al chinotto, come: la Fanta nera del Kenya a base di ribes nero; il Kinnie di Malta, a base di arance amare e aromi naturali, simile al chinotto; il Kelluke, una bibita gassata al limone, simile alla Sprite. 
In altre parti del mondo sono state prodotte delle bevande a base di ingredienti insoliti, come il Dandelion e burdock inglese a base di radice di bardana e tarassaco fermentati; la bibita coreana a base di cipolla, con funzione antitumorale, in grado di prevenire il morbo di Alzheimer e l'arteriosclerosi; il Mauby dei Caraibi, a base di corteccia di albero spinoso, dal sapore dolce con retrogusto amaro; Yeo's della Malaysia, miscela di piante erbacee e tè nero; il Bird's Nest a base di "fungo bianco e nidi di uccelli delle caverne", che in realtà ha il sapore di un succo d'arancia; il Rooh Afza indiano, a base di cicoria, giglio bianco, foglie di uva, ananas, cedro, lamponi, ciliegie, carote, spinaci, petali di rosa e fiori d'arancio; Inca Kola dal gusto di chewing gum.
Bevande più semplici ma sempre dal gusto particolare e intenso sono invece: Hamoud Boualem, bevanda algerina a base di limone; Bilz e Pap a base di papaya o ciliegia; Guaranà Antarctica, bibita brasiliana a base di guaranà e ricca di caffeina; Sidral Mundet del Messico, alla mela verde, mela rossa e mela gialla; la Casera spagnola, bevanda gassata utilizzata in combinazione con vino o birra; Ramune del Giappone, al gusto di limone o lime; il Wong lo Kat, un tè di erbe miste cinese; la Traubisoda, a base di uva Saaszla e infine la Coco Voda, una bevanda a base di cocco, non particolarmente rinfrescante, ma ricca di sali minerali. 
A concludere questo elenco di drink bizzarri, le bibite a base di latte e succo di frutta come la Lattella e il milkshake Yazoo.
Dissetarsi è un'esigenza, la scelta della bevanda dipende invece dai propri gusti.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista