Ecco alcuni piatti greci

Data Pubblicazione: 06/08/2015

Ecco alcuni piatti greci

La cucina greca è piena dei profumi e dei sapori tipici dei paesi mediterranei: carne, formaggi, pane, verdure sono oltremodo presenti in questi deliziosi piatti. Eccone alcuni:
Pita gyros:il piatto più famoso di tutta la Grecia. La pita, ovvero pane arabo piatto a base di farina di grano, viene avvolto e riempito con carne di maiale, lattuga, pomodoro, cipolle, patatine fritte e una generosa dose di salsa tzatziki, una salsa fatta con yogurt e cetrioli. Il piatto è molto simile al kebab turco, con l'unica variante che la carne del kebab solitamente è di agnello.
Moussaka: un'altra specialità greca molto famosa. La moussaka assomiglia alla nostrana parmigiana, ma, oltre alle melanzane fritte, al pomodoro e al formaggio, all'interno degli strati viene aggiunta anche carne, preferibilmente di agnello. Una volta aggiunta la besciamella, la moussaka va in forno e poi va gustata calda.
Kolokythokeftedes: nonostante il nome complicato e impronunciabile, queste polpettine sono semplici da preparare e ottime come antipasto o secondo, da gustare meglio con la tipica salsa tzatziki. Per farle basteranno pochi ingredienti, reperibili ovunque, come il formaggio feta, zucchine, insaporite dall'aggiunta di menta, aneto e prezzemolo. Veloci e delicate, sono indicate per la stagione estiva.
Souvlaki: perfette per momenti di convivialità all'aperto, semplici da preparare, dal gusto tutto mediterraneo, le souvlaki sono spiedini di carne d'agnello, insaporiti con olio extravergine, limone, rosmarino, pepe e origano. Possono essere serviti con pita e salsa tzatziki.
Dolmades: questa ricetta risale ai tempi dell'impero Ottomano ed è stata tramandata quasi del tutto intatta.

La ricetta

è poco sbrigativa, ma comunque gustosissima, dal sapore che richiama le terre baciate dal mare e dal sole della Grecia. I dolmades sono degli involtini di foglie di vite ripieni di riso, carne macinata, cipolla, menta, aneto e pepe. Possono essere serviti sia come antipasto che come secondo.

Per completare in pieno spirito greco, sarà bene procurarsi dell'ouzo, un liquore, da sorseggiare a fine pasto.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista