Mangiare in vacanza, le scelte degli italiani

Data Pubblicazione: 18/07/2018

Mangiare in vacanza, le scelte degli italiani

Mangiare in vacanza non è una questione secondaria, almeno non per gli italiani. Altro che mare, montagna o arte, le mete preferite dagli italiani sono quelle che assicurano un buon cibo. Già perché siamo un popolo che ama la buona cucina e il rapporto Coldiretti “Le vacanze italiane nel piatto 2018” non fa altro che confermarlo: le spese per l’alimentazione in vacanza sono quelle più importanti tanto che l’impatto economico del cibo ha superato i 30 miliardi di euro (base annua), dividendosi tra italiani (60%) e stranieri (40%). L’Italia, infatti, è meta ideale anche per vacanze enogastronomiche e così il budget a disposizione per il cibo supera di gran lunga le altre voci che completano il pacchetto vacanze: gli alloggi non vanno oltre i 24 miliardi, 19 quelli spesi tra souvenir e abbigliamento, mentre per trasporti, attività culturali e intrattenimento non si spendono più di 9 miliardi all’anno.

Mangiare in vacanza, il potere del buon cibo

Potere del buon cibo con i dati che confermano come non solo l'alimentazione estiva, ma scegliere le mete in base a cosa mangiare in vacanza sia quasi una tradizione ormai: ben 110 milioni i turisti che scelgono il nostro paese proprio per motivi enogastronomici, il 43% sono italiani, il 57% stranieri. Il piacere del cibo permette una fruizione diversa del territorio che viene scoperto attraverso le eccellenze e le tipicità del luogo. Così si moltiplicano i tour enogastronomici, così come le gite per visitare aziende agricole, laboratori o cantine. “Il buon cibo insieme al turismo e alla cultura – spiega il presidente Coldiretti Roberto Mancalvo - rappresentano le leve strategiche determinanti per tornare a crescere puntando sulle specificità di un modello produttivo unico che è cresciuto ed ha vinto grazie ai valori dell’identità, della biodiversità e del legame territoriale”. Dal buon cibo al buon turismo per riaffermare le eccellenze italiane come motore per un turismo di alta qualità. Perché mangiare in vacanza non è solo importante: (per gli italiani), è l’unica cosa che conta (o quasi).

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CARENZA DI FERRO, CONSIGLI PER UNA GIUSTA ALIMENTAZIONE

La carenza di ferro è un problema che accomuna molte persone. Le donne sono quelle che ne soffrono in maniera maggiore, anche a causa del ciclo ...

Continua a leggere

I 7 TRUCCHI PER SENTIRSI SAZI DOPO MANGIATO

Per chi cerca di dimagrire uno dei problemi da affrontare in un regime restrittivo è sentirsi sazi dopo mangiato. Già perché perdere peso ...

Continua a leggere

MIGLIOR PANETTONE 2018

Natale, tempo di panettoni: ma qual è il miglior panettone? A rispondere arriva una classifica stilata da esperti e può essere considerata una ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista