Come caricare la lavastoviglie

Data Pubblicazione: 06/02/2019

Come caricare la lavastoviglie

Il dubbio amletico ha finalmente una risposta: è la scienza che spiega in maniera chiara e senza pericolo di obiezione come caricare la lavastoviglie. Le diatribe in casa sono finalmente destinate a terminare perché uno studio scientifico descrive in maniera chiara come vanno disposti piatti, bicchieri e posata in lavastoviglie.
La ricerca, del 2015, si fonda sull’analisi dei meccanismi di circolazione dell'acqua all’interno della lavastoviglie ed è stata condotta dai ricercatori dell’Università di Birmingham in Inghilterra. I risultati sono stati pubblicati sul Chemical Engineering Journal e descrivono come caricare la lavastoviglie per ottenere una pulizia perfetta: i piatti vanno disposti in modo circolare intorno al cestino delle posate; inoltre la loro suddivisione deve partire dal cibo che hanno contenuto.

Caricare la lavastoviglie, lo studio inglese

Lo studio ha confermato che i getti di acqua sono localizzati in aree delimitate e soltanto una parte dei piatti è colpita con efficacia. I getti sono circolari e quindi la disposizione rettangolare dei piatti, quella tradizionale per intenderci, non è la migliore per massimizzare la pulizia. Tale risultato si otterrebbe, invece, attraverso una collocazione concentrica dei piatti intorno al cestino delle posate. Inoltre andrebbe seguita una logica particolare che si basa sul tipo di cibo ospitato. Così i piatti con residui di carboidrati andrebbero messi tra i 30 e i 60 centimetri dall’alto, poco sopra il braccio rotante dove arrivano i getti più forti di acqua. I piatti con residui di proteine, invece, possono essere collocati anche vicino ai bordi dove arrivano i getti più lenti. Stessa posizione anche per le stoviglie a rischio rottura. Lo studio ha confermato anche un’altra indicazione importante: meglio non eccedere con il caricare la lavastoviglie perché si rischia di bloccare il normale deflusso dell’acqua. Dopo lo studio, i ricercatori stanno lavorando con aziende produttrici di lavastoviglie per migliorare la disposizione dei getti di acqua e le griglie per sistemare i piatti. In attesa delle novità, date uno sguardo a cosa non va messo in lavastoviglie.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MIGLIORI PIZZERIE DI MILANO

Quali sono le migliori pizzerie di Milano? Abbiamo provato a rispondere mettendo in un elenco dal gusto assolutamente personale (e non potrebbe ...

Continua a leggere

DIETA A PUNTI

Ideata da Guido Razzoli negli anni settanta, la dieta a punti è ancora oggi diffusa: ma di cosa si tratta? In pratica è un regime alimentare che si ...

Continua a leggere

MAGRI ANCHE MANGIANDO TANTO: SVELATO IL SEGRETO!

Essere magri anche mangiando troppo e non facendo attività fisica? Il segreto è stato svelato da un gruppo di ricercatori svizzeri: dal Nestlè ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista