Il menu per la festa di tutti i santi

Data Pubblicazione: 23/10/2018

Il menu per la festa di tutti i santi

Il menu per la festa di tutti i santi è basato sugli ingredienti di stagione: l’autunno è ormai a metà cammino, il freddo regna sovrano e la natura offre tante prelibatezze. Dalle castagne ai funghi, dalla zucca alle patate, il menu festa di tutti i santi è un miscuglio di sapori davvero imperdibile. Il 1 novembre c’è la ricorrenza dedicata a tutti i santi: una celebrazione che arriva da lontano e sembrerebbe risalire ad una festività celtica dedicata alla ‘morte della natura’ che cadeva proprio in autunno. Questa festa era chiamata Samhain ed aveva un suo simile anche nell’antica Roma: la festa di Pomona, quando si ringrazia la terra per i prodotti ricevuti e si dava l’arrivederci il periodo più produttivo dell’anno. Con la conquista della Gallia da parte di Cesare, le due festività si unirono dando vita a un periodo di feste che si celebrava tra la fine di ottobre ad inizio di novembre. Successivamente poi si decise di festeggiare la notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre. Con l’affermarsi del Cristianesimo poi questa festa assunse anche un significato religioso di commemorazione del mondo dell’al di là e successivamente prese il nome di Tutti i Santi.

Ma dalla storia torniamo all’attualità: per una buona festa di tutti i santi occorre un pranzo con i fiocchi ed allora iniziamo dagli antipasti. Tutti a tavola, iniziate a deliziare i vostri ospiti con delle bruschette, stuzzicanti, facili da preparare e sempre attuali nella loro semplicità. Proponiamole con prosciutto cotto e pomodori ciliegia.

bruschette-con-prosciutto-e-pomodori-ciliegia.jpg


Sfruttando la zucca, la verdura di stagione per eccellenza, ecco una crostata salata.

crostata-di-zucca-5-2.jpg

Alternativa possono essere anche dei bocconcini di castagne e bacon: un antipasto sfizioso e facile da preparare che sfrutta le castagne che in questo periodo sono davvero ottime.

Bocconcini di castagne e bacon

E se c’è voglia di fare qualcosa di molto tradizionale ecco la zeppole salate conosciute anche con il nome di paste cresciute: bontà da leccarsi le dita!

Paste cresciute

Menu festa di tutti i Santi: dai primi ai secondi piatti

Chiuso con gli antipasti è il momento di fare sul serio: con i primi piatti potete sbizzarrirvi come meglio credete. Se volete continuare servendo piatti di stagione ecco una vellutata di zucca e castagne che riscalderà anche il più freddo degli ospiti.

Vellutata di zucca e castagne

Alternativa è una pasta con castagne o un più classico risotto zucca e salsiccia.

Risotto zucca e salsiccia

State cercando qualcosa che unisca il mare e la terra? Ecco allora queste deliziose tagliatelle con melagrana e salmone: un abbinamento non classico ma decisamente azzeccato. Al primo morso vi renderete conto che la scelta è stata quella giusta.

Tagliatelle con melagrana e salmone

E se invece anche nella festa di tutti i santi il freddo è troppo forte, una minestra rustica di cavolo nero, lenticchie rosse e mirto vi restituirà il calore di una giornata in famiglia.

Minestra rustica

Dal primo al secondo, il comun denominatore sono sempre loro: zucca e castagne. Così ecco un capriolo con castagne, seguendo una ricetta classica.

Capriolo con castagne

Preferite un tipo di carne più tradizionale: lo spezzatino di pollo e castagne sembra essere lì a chiamarvi. Prepararlo non è per nulla difficile, come non è difficile apprezzare il suo sapore: che bontà!

Spezzatino di Pollo e Castagne

Se volete invece rendere la zucca la regina del vostro menu per la festa tutti i santi, ecco uno strudel con salmone, fiori di zucca e funghi porcini.

Strudel con Salmone, Fiori di Zucca e Funghi Porcini

Se cercate qualcosa invece per variare un po’ il menu, provate gli involtini di manzo fritti e dorati: all’interno una deliziosa sorpresa, una farcitura con speck e scamorza che renderà gli involtini decisamente gustosi.

involtini di manzo fritti e dorati

Infine, un coniglio alla melagrana: una ricetta che oltre ad assicurare un sapore davvero invitante, ha anche la fama di essere di buon auspicio grazie alla presenza della melagrana, simbolo di fecondità.

Coniglio alla Melagrana

Per i contorni, il menu per la festa di tutti i Santi proposto da Cucinare.it va sul classico: da funghi e patate agli champignon al limone.

funghi-e-patate-3.jpg champignon-al-limone.jpg
Impossibile non servire delle patate al forno,

ricettapatatealforno.jpg

mentre se volete qualcosa di più particolare ecco un tris di verdure grigliate al forno. Cosa c’è di eccezionale? La presenza del dragoncello che darà un aroma particolare al vostro contorno.

Tris di Verdure grigliate e gratinate al forno con Dragoncello


Menu per la festa di tutti i Santi: tanti dolci da preparare

Per chiudere il menu per la festa di tutti i Santi non possono mancare i dolci: caratteristica della festa di tutti i Santi, ma anche di quella dei morti che si celebra il 2 novembre, è il torrone. Così potete rispettare la tradizione servendo un classico torrone alle mandorle o un torrone al caffè.

torroneallemandorle.jpg torronealcaffe.jpg

Se volete presentare anche qualcosa di meno scontato ecco le frittelle di castagne: frittelle realizzate con farina di castagne e rese ancora più squisite dalla panna montata che le ricopre.

Frittelle di Castagne

Ottime anche le frittelle di zucca, golose e colorate.

frittelle-di-zucca.jpg

Altro giro per una crema pasticcera al melograno, un grande classico rivisitato con l’aggiunta di un frutto tipicamente autunnale.

Crema Pasticcera al Melograno

Per chiudere in bellezza il Pranzo di Ognissanti

Se ancora non vi accontentate, andate sul classico: tortino al cioccolato dal cuore tenero, treccia di pasta frolla, cantucci e creme brulee. Per una festa di tutti i santi all'insegna del buon gusto!

tortinoalcioccolatodalcuoretenero.jpg treccia-di-pasta-frolla.jpg cantucci.jpg cremebrulee.jpg

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

PASQUA SENZA AGNELLO E CAPRETTO

Niente agnello e capretto: Pasqua 2020 sarà decisamente particolare, anche in cucina. Già perché l’isolamento che in Italia andrà avanti almeno ...

Continua a leggere

PESCE DI APRILE, SCHERZI IN CUCINA

Attenti agli scherzi oggi: è il 1 aprile, giornata conosciuta anche come quella dei pesci di aprile. Tradizione vuole che in questa giornata la ...

Continua a leggere

ALIMENTI RICCHI DI FOSFORO

La memoria è fondamentale e occorre allenarla e prendersene cura. Importante anche l’alimentazione ed in particolare gli alimenti ricchi di ...

Continua a leggere

Commenti e voti

Scarica la rivista