Il modo giusto per utilizzare l'olio nuovo in cucina

Data Pubblicazione: 03/05/2017

Il modo giusto per utilizzare l'olio nuovo in cucina

L'estate si avvicina ed è il periodo decisivo per la qualità dell'olio nuovo. Dopo la stagione del gran caldo, inizierà quella della raccolta delle olive. I frantoi - si spera - si riempiranno dell'odore del re della cucina, l'olio di oliva. Ma si può usare l'olio nuovo? Certo, anche se serve qualche piccolo accorgimento per gustarsi questa prelibatezza della natura in tutta la sua bontà.

Le ricette giuste per l'olio nuovo

Quando si parla di olio nuovo - tecnicamente olio novello - si fa riferimento all'olio extravergine di oliva che non supera i quattro mesi di età. Appena uscito dal frantoio e per il primo mese, l'olio va utilizzato in maniera particolare in cucina. Regola fondamentale è di non utilizzarlo per le cotture, ma esclusivamente a crudo. Ideale quindi usarlo per condire delle

bruschette

o anche insalate e verdure grigliate. Visto che il periodo della produzione di olio cade tra l'autunno e l'inizio dell'inverno, è indicato in modo particolare per andare a condire le verdure di stagione, come possono essere i broccoli e le cime di rapa. Così, quando ci si trova davanti l'olio appena uscito dal frantoio, è difficile resistere alla tentazione. Pezzo di pane, magari caldo, olio, un pizzico di sale e l'aglio: la bruschetta più buona che ci sia! Chi vuole può aggiungerci anche un bel pomodoro. Ma visto che il periodo è quello in cui le temperature si abbassano, soddisfate la vostra voglia di zuppe e minestre. Aggiungete un filo di olio a crudo e...che bontà!

Olio nuovo, i piatti da evitare

Da evitare, invece, l'utilizzo dell'olio nuovo su piatti di carne e pesce: il suo sapore, ancora molto forte al di là dell'acidità dell'olio, andrebbe inevitabilmente a coprirne il gusto.  Queste accortezze vanno adottate per il primo mese di vita, successivamente si può iniziare a utilizzarlo su tutti i condimenti a crudo; superato il quarto mese, l'olio smette di essere novello e può essere usato senza problemi per qualsiasi piatto.  

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

BAMBINI CAPRICCIOSI A TAVOLA: COME RIMEDIARE

I bambini capricciosi a tavola possono essere un grande grattacapo: riuscire a mangiare affrontando i capricci dei bambini può risultare ...

Continua a leggere

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardi a cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista