La dieta dei fagioli

Data Pubblicazione: 25/08/2016

La dieta dei fagioli

La dieta dei fagioli,  per perdere peso e mantenersi in forma!
Analizziamo La dieta dei fagioli. Secondo un recente studio canadese aggiungere alla propria alimentazione quotidiana una tazza di legumi aiuterebbe nella perdita ponderale.
Una tazza di legumi al giorno leva i chili di torno: non si tratta di un nuovo detto popolare ma di quanto è emerso in seguito ad uno studio portato avanti dal Centro di Nutrizione del "St. Michael's Hospital" di Toronto, in Canada. Secondo la ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica "American Journal of Clinical Nutrition", inserire nella propria dieta giornaliera circa 340 grammi di legumi favorisce una perdita di peso pari a 750 grammi ogni 6 settimane. I 1000 volontari adulti che si sono sottoposti ai test hanno riscontrato inoltre un calo generale dei livelli di colesterolo "cattivo" (LDL) sino al 5%. Il coordinatore dell'intero studio, il dottor Russel de Souza, ha illustrato come i soggetti che hanno partecipato da volontari allo studio avessero già tentato precedentemente di dimagrire, ma senza risultati soddisfacenti poiché nel 90% dei casi la loro dieta era stata abbandonata a causa del persistente senso di fame e della facilità con cui poi il peso veniva riacquistato del tutto una volta terminato il regime dietetico. La regolare assunzione di legumi invece si è rivelata efficace poiché conferiva ai volontari un senso di sazietà che si protraeva più a lungo, facilitando così la perdita di peso e limitando i picchi glicemici con i conseguenti "attacchi di fame". Non solo, adottando questo metodo come una vera e propria abitudine alimentare sarebbe possibile mantenere il proprio peso forma senza riacquisire i chili persi. Curioso come sinora nessuno avesse sperimentato gli effetti benefici del regolare consumo di legumi: il motivo andrebbe ricercato nel fatto che in Canada solamente il 13% della popolazione consuma questa categoria di alimenti in maniera continuativa. Anche gli italiani non possiedono grande familiarità coi legumi: il consumo giornaliero medio infatti è molto inferiore alle quantità che la ricerca canadese suggerisce. La tendenza generale è quella di mangiarne meno di una porzione ogni settimana e normalmente solo come contorno, sebbene possano essere considerati come un valido secondo piatto o la componente principale di un piatto unico. Fibra e proteine di cui sono costituiti i legumi infatti hanno un potere saziante elevato e possono persino sostituire la carne, di cui spesso si abusa. Non solo, fagioli ed affini hanno un interessante effetto metabolico: in virtù del loro basso indice glicemico infatti sono in grado di far abbassare quello del pasto successivo, producendo il cosiddetto "second meal effect", con benefici evidenti nella prevenzione del diabete. Mantenersi in salute e in forma grazie ai legumi è possibile quindi: come raccomandato dai nutrizionisti basta inserirne nella propria alimentazione almeno tre porzioni a settimana. Leggete anche Legumi in scatola e la Ricetta della Pasta e Fagioli in scatola Le proteine dei legumi Consigli sull'uso settimanale dei legumi

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL LAVORO DEI SOGNI: MANGIARE AVOCADO E DIMAGRIRE

Il nuovo lavoro? Mangiare avocado per dimagrire! E’ l’offerta lanciata da un gruppo di ricercatori che vogliono approfondire gli effetti ...

Continua a leggere

KARMA, L'APP CHE COMBATTE LO SPRECO ALIMENTARE E AIUTA CHI HA BISOGNO

Si chiama Karma ed è una nuova applicazione che si pone l’obiettivo di combattere lo spreco alimentare e aiutare i bisognosi. Un’idea semplice ...

Continua a leggere

LE 10 REGOLE PER IL VERO CAFFÈ ITALIANO (SECONDO GLI INGLESI)

Caffè Italia, un binomio conosciuto in tutto il mondo tanto che all’estero c’è chi ha pensato bene di buttare giù un vademecum per bere un ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista