Alimentazione Sostenibile

Data Pubblicazione: 02/07/2016

Alimentazione Sostenibile

Alimentazione Sostenibile, cos'è? Ecco tutte le innovazioni curiose per un modello di consumo eco-compatibile. L'Alimentazione Sostenibile è probabilmente la chiave per un futuro migliore ma le recenti innovazioni sembrano lontane dal conquistare il mercato. Un po' di moda, un tocco di sensibilità ecologica ed un pizzico di marketing creativo sono gli ingredienti delle ultime ricerche verso una ecocompatibilità totale verso il consumo alimentare. Invenzioni geniali, forse un po' bizzarre, che in futuro potrebbero cambiare il nostro modo di mangiare, bere e produrre rifiuti. Il primo tentativo di creare degli involucri eco-compatibili è stata una plastica australiana a base di amido di mais. Totalmente biodegradabile e commestibile ma, apparentemente, con un sapore molto sgradevole. Il fallimento non ha scoraggiato altre aziende dal perseguire il sogno di creare dei contenitori alimentari interamente utilizzabili o smaltibili in modo ecologico. Tra le scoperte più interessanti vi sono dei bicchieri realizzati con una gelatina a base di alghe, l'agar agar. Si tratta di un prodotto dal design intrigante e dal sapore apparentemente molto gradevole e un po' agrumato che, però, hanno un costo decisamente proibitivo, considerato i circa due euro e cinquanta al pezzo, quindi peserebbe troppo sulla nostra spesa. Altre ricerche si sono concentrate sul concetto dei contenitori commestibili per i liquidi. L'idea di un ricercatore di Harvard è quella di creare delle perle commestibili ripiene di liquido. Sono stati concepiti degli involucri a forma d'uva contenenti del vino o a forma di pomodoro contenenti una zuppa di verdure e via dicendo. Sempre lo stesso ingegnere vorrebbe creare delle bottiglie commestibili. Un'idea inseguita anche da altri creativi inventori, come alcuni studiosi dell'Imperial College di Londra che vorrebbero produrre delle bottiglie simili a delle gelatine e interamente commestibili. Si tratta di idee creative e interessanti ma che potrebbero scontrarsi con un problema apparentemente insormontabile, cioè quello dell'igiene. Gli involucri commestibili, infatti, possono sporcarsi e contaminarsi durante il trasporto, rendendo vano tutto lo sforzo usato per renderli edibili. Anche modificando la filiera per garantire l'igiene di questi prodotti, non è chiaro come potrebbero essere recepiti dal pubblico. Più interessanti, e forse più realistici, sono i progetti che mirano a creare dei contenitori non necessariamente edibili ma comunque biodegradabili, in grado di essere eliminati con il compostaggio, oppure con della semplice acqua calda. Qualunque direzione prendano queste ricerche, la strada che è stata tracciata è quella di raggiungere una sempre maggiore eco-compatibilità dei contenitori alimentari per ridurre in modo consistente l'impatto ambientale dei rifiuti.

Alimentazione equilibrata per una vita sana

 

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista