Il cuoco che regala cibo ai senzatetto: ecco il tassista più amato d'Australia

Data Pubblicazione: 08/10/2015

Il cuoco che regala cibo ai senzatetto: ecco il tassista più amato d'Australia

Il cuoco che regala cibo ai senzatetto: ecco il tassista più amato d'Australia. L' Australiano del giorno" è un uomo d'eccezione, ecco il tassista più amato d'Australia, un indiano che ama cucinare per i poveri. Donare se stessi agli altri è importante per molte persone, ma per qualcuno diventa un'attività che occupa tutte le proprie energie e il proprio tempo libero. Ne è un esempio Tejinder Pal Singh, un tassista indiano che vive con la sua famiglia a Darwin, in Australia; questo signore, infatti, da diversi anni si occupa quotidianamente di dare da mangiare ai senzatetto della zona, impegnandosi costantemente perché a ciascuno venga dato un pasto caldo: dopo aver trascorso anche 12 ore alla guida del suo taxi, torna a casa e prepara con l'aiuto della moglie e dei figli i piatti tipici della tradizione indiana, per circa 5 ore ogni giorno. Poi distribuisce questo cibo grazie ad un furgone che reca su una fiancata la scritta: "Cibo indiano gratis per gente bisognosa e affamata, preparata dalla famiglia Sikh". Dopo aver cucinato più di 30 kg di cibo indiano, il signor Singh è stato eletto "australiano del giorno" dalla comunità in cui vive, anche grazie al suo importante impegno che lo vede prendersi cura dei senzatetto e dei bisognosi ogni domenica da tre anni, presso alcune strutture di accoglienza a nord di Darwin. Per ringraziare di questo premio simbolico, il tassista ha organizzato una festa tipica della sua cultura e ha confezionato con cura il cibo in contenitori pronti per essere distribuiti e consumati da chi lo desiderasse: un gesto che, secondo le persone che lo conoscono, esprime appieno la generosità che lo contraddistingue all'interno della comunità. Ma il signor Singh non sembra essere molto interessato ai riflettori, né vede in tutto questo qualcosa di straordinario: al contrario, in una intervista rilasciata all'emittente televisiva locale ha affermato di fare solo quello che può per chi è meno fortunato di lui, una forma di aiuto che la sua stessa religione richiede. La sua fede infatti vuole che almeno il 10 per cento del guadagnato venga regalato ai meno fortunati e ai bisognosi, non importa a quale religione essi appartengano. Il protagonista ha poi detto di sentirsi veramente ricambiato del suo gesto in termini di positività e felicità e questo per lui rappresenta già una soddisfazione fortissima. A quanto pare questo esempio di generosità è stato contagioso all'interno della sua famiglia, visto che Navdeep, uno dei suoi due figli, si presta ad aiutare il padre molto spesso e parla di lui con ammirazione, giudicandolo una persona di buon cuore. Durante una giornata molto calda anche Navdeep è stato visto distribuire bevande rinfrescanti a chi ne aveva bisogno, dando così una mano al padre. Il signor Singh non è solo un punto di riferimento per la società in cui si è inserito, senza pretesa di onori, ma anche un esempio del superamento della diffidenza nei confronti del diverso, il quale, come in questo caso, spesso si integra perfettamente in una nuova cultura contribuendo con la propria e donando ciò che ha per migliorarla.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

BAMBINI CAPRICCIOSI A TAVOLA: COME RIMEDIARE

I bambini capricciosi a tavola possono essere un grande grattacapo: riuscire a mangiare affrontando i capricci dei bambini può risultare ...

Continua a leggere

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardi a cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista