Come comportarsi con la propria nuora o con il proprio genero

Data Pubblicazione: 21/11/2015

Come comportarsi con la propria nuora o con il proprio genero

 

 
Quando un figlio si sposa avviene ciò che ogni mamma teme: si diventa una suocera, ma soprattutto si acquista una nuora, o un genero.


Sarebbe bene cercare di avere un buon rapporto con la propria nuora o genero, per far felice il figlio, o la figlia, ma anche solo per vivere più serenamente la famiglia. Bisogna costruire un rapporto rispettoso e del tutto sincero, in modo da non sentirsi mai in difficoltà nelle riunioni familiari. 
Soprattutto il rapporto tra una mamma e il figlio maschio è una delle motivazioni principali di separazione nelle coppie, ma non è da meno anche quello con la figlia femmina. Quando la suocera è troppo invadente, generi e nuore vanno in tilt e si sfogano in brutti litigi con i propri partner. Soprattutto se la suocera ha abituato i figli a tutte le migliori comodità, senza pretendere alcun tipo di collaborazione domestica, i nuovi arrivati avranno molto da ridire in proposito. Un figlio scansafatiche equivale ad un marito svogliato, che non si preoccupa affatto di aiutare la propria moglie con le faccende della vita quotidiana. Oppure una figlia nullafacente diverrà una moglie disordinata e caotica, che non sa da dove iniziare per diventare una madre di famiglia. Se poi si dovesse venire a conoscenza di queste difficoltà interne alla coppia, la suocera non dovrà giustificare questi comportamenti nella maniera più assoluta ma, al contrario, dovrà incoraggiare il proprio figlio o figlia in tutti i modi ad aiutare il partner in casa, spiegandogli quanto è difficile per una donna mandare avanti la famiglia anche lavorando a tempo pieno, oppure quanto è stressante la vita di un marito che non è mai in casa.
L'istinto primordiale di un genitore è sicuramente quello di difendere a spada tratta il proprio bambino ormai cresciuto davanti a qualsiasi situazione, anche quando in realtà ha torto marcio. Non esiste nulla di più sconveniente, soprattutto nei confronti della nuora o del genero. Questi vedranno i suoceri come un nemico da combattere, ma soprattutto vedranno in queste persone la causa dei loro disaccordi. E' necessario perciò essere imparziali e dare un'opinione solo se interpellati. 
L'educazione dei bambini poi è un altro dei motivi di discussione all'interno del rapporto tra nuora, o genero, e suoceri. I nonni vorrebbero imporre i loro metodi e le loro regole, magari anche in buona fede, credendo di essere i più indicati a dare qualche consiglio, rispetto a dei neogenitori inesperti. Ciò però può portare a scontri più o meno gravi tra le varie generazioni e non è affatto giusto per il bene dei bambini. I suoceri dovranno porsi in modo rispettoso nei confronti della nuora, o del genero, poichè i genitori dei bimbi sono loro e, anche se inesperti, meritano un incoraggiamento per lo sforzo quotidiano che fanno per imparare a svolgere correttamente questo mestiere così difficile.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

LISTERIA, COME CONGELARE SENZA RISCHIARE

Un nome che sentiamo sempre più spesso, soprattutto negli ultimi giorni: listeria. Si tratta di una famiglia di batteri che può essere rischiosa ...

Continua a leggere

CIBO A DOMICILIO, SUCCESSO DELLE APP: CUCINARE VA IN SOFFITTA?

Un trend in continua crescita che presto potrebbe portare alla ‘scomparsa’ delle cucina: è il cibo a domicilio, una moda che anche in Italia ha ...

Continua a leggere

GAMBE PERFETTE, LE REGOLE PER L'ALIMENTAZIONE DA SEGUIRE

Chi non vorrebbe avere gambe perfette? Purtroppo il gonfiore è tra i sintomi più ricorrenti, soprattutto in piena estate. Eppure, oltre ad un ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista