Come Pulire le Cozze

Data Pubblicazione: 23/02/2016

Come Pulire le Cozze

Come Pulire le Cozze   Per voi alcuni semplici consigli, che vi sveleranno come pulire le cozze in modo facile e veloce. Il risultato? Un piatto da chef Le cozze, questi gustosissimi frutti di mare dall'aspetto particolare, sono spesso presenti sulle tavole italiane: il loro gusto inconfondibile e l'ottimo rapporto qualità-prezzo, ne fanno un prodotto eccezionale, ricco di gusto e di proprietà nutritive eccellenti. Spesso, però, quando ci si trova davanti a questo mollusco l'interrogativo è quasi spontaneo: ma come si puliscono? Alcuni acquirenti si affidano alle abili mani dei venditori, altri preferiscono acquistare il prodotto già pulito. In realtà pulire le cozze è molto più semplice di quello che sembra e grazie ad alcuni consigli, da oggi potrai cimentarti in questa missione senza tante preoccupazioni. Il primo passo da compiere è quello di organizzare il piano di lavoro, dove dovrai posizionare

  • le cozze acquistate,
  • una paglietta di metallo da cucina
  • ed un coltello a lama liscia.
La seconda operazione da compiere è quella di lavare le cozze sotto l'acqua fredda e scorrevole. Le cozze vanno passate più volte sotto il getto d'acqua e, solo successivamente, lasciate a bagno nel lavandino pieno d'acqua fredda o in una bacinella. Qui devono rimanere per almeno un quarto d'ora, permettendo l'apertura dei frutti da eliminare. I frutti che nell'immersione tenderanno ad aprire il loro guscio, sono ormai morti da tempo e, quindi da eliminare. Il terzo passo, forse il più complesso, è quello dell'eliminazione del bisso. Il bisso, il filamento grazie al quale la cozza si aggancia al palo, deve essere afferrato con due dita all'altezza della punta della cozza. Da qui deve essere trascinato, con movimenti fermi e decisi, per tutto il profilo della cozza, fino al lato opposto. A questo punto ti potrai dedicare alla pulizia del guscio, utilizzando la paglietta di metallo. Talvolta sul guscio potrai trovare alcune concrezioni marine: utilizza il coltello a lama piatta per eliminarle, facendo molta attenzione alle dita. L'operazione di pulizia termina con una bella sciacquata finale: le cozze sono ormai pronte per essere cucinate. In alternativa potranno essere conservate in frigorifero per qualche ora. In questa guida hai imparato come pulire le cozze! Ecco, allora, una carrellata di piatti squisiti che potrai cucinare con le cozze, ma non solo.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL MIGLIOR CAFFÈ IN ITALIA: NON SOLO NAPOLI

La macchina giusta, la miscela più buona, l’acqua: mixa bene ed ottieni il miglior caffè. Stilare una classifica è complicato perché entrano in ...

Continua a leggere

DIABETE TIPO 2, 3 TAZZINE DI CAFFÈ PER COMBATTERLO

Può un caffè ridurre il rischio di diabete mellito? Sì, almeno stando a quanto emerso da una recente ricerca scientifica. In particolare è stato ...

Continua a leggere

AMATRICIANA, STORIA DELLA RICETTA SIMBOLO DI ROMA

Uno dei simboli della cucina italiana, la regina della ristorazione romana: l’amatriciana. Un piatto di pasta che ha conquistato il mondo intero. ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista