PORCINI TRIFOLATI (Anche CONGELATI)

di Cucinare.it

PORCINI TRIFOLATI

Descrizione

Benvenuto settembre e con esso tutte le meraviglie che la natura ci regala. Tra queste i funghi porcini, dall' inconfondibile profumo, intenso ma delicato, ben visibili nei boschi proprio nei mesi di settembre e ottobre. I Porcini Trifolati che ti presento oggi sono perfetti come contorno, ma con essi possiamo sperimentare diversi accostamenti sfiziosi. Per esempio, possiamo abbinare i funghi alla carne di vitello, come nella ricetta delle scaloppine ai funghi o di manzo, come nella ricette della tagliata ai funghi porcini o alle uova, inserendoli in un'omelette. Sono ottimi anche come sugo per la polenta o la pasta, in particolar modo per le tagliatelle, o per farcire le crespelle (crepes salate).

RICETTA PORCINI TRIFOLATI

La Ricetta è Facile E Veloce. Bisogna solo imbiondire l'aglio nell'olio, tuffarci i funghi porcini puliti ed affettati, con uno spessore di circa mezzo centimetro (non di meno perché bisogna sentirne la consistenza) e lasciarli cuocere fino a quando si saranno ammorbiditi (circa 10 minuti). Verso fine cottura li possiamo condire con sale, pepe e prezzemolo fresco. Una vera bontà!

CONSIGLI

I funghi porcini spuntano dal terreno e quindi bisogna pulirli bene, uno alla volta, prima di impiegarli nella nostre ricette. Bisogna raschiarli delicatamente con un coltellino per eliminare tutto il terriccio e separare i gambi dalle teste. Si conclude passando sui funghi un panno umido o della carta da cucina. Io sono un po' maniaca dell'igiene e quindi li passo anche sotto l'acqua con un getto breve (ovviamente non lasciamoli mai in ammollo), li appoggio su di un canovaccio e poi li asciugo. Questa ricetta la puoi replicare anche con prodotto congelato. Per Fare i Funghi Porcini Surgelati Trifolati, che hanno un'ottima resa, bisogna semplicemente versare i funghi congelati direttamente nel condimento di olio e aglio e poi proseguire la cottura come da questa ricetta, allungandola di un paio di minuti.
Usiamo un tegame ampio per cuocere i funghi porcini trifolati: se si sovrappongono quelli a contatto con la padella si cuoceranno più rapidamente rispetto agli altri. Condiamo i funghi col sale, il pepe (ti consiglio di macinarlo al momento perché c'è proprio una bella differenza!) ed il prezzemolo verso fine cottura.

CONSERVAZIONE

Si conservano per un paio di giorni in frigorifero, chiusi in un contenitore per alimenti.
Alla ricerca di altre Ricette Con I Funghi, anche di altro tipo? Prova queste:
- funghi fritti (in friggitrice ad aria);
- funghi e patate;
- frittata con funghi.
Ti lascio alla preparazione di questa ricetta, semplice e gustosa. Buon proseguimento.



COME SI CUCINANO I FUNGHI PORCINI TRIFOLATI

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Occupiamoci dei funghi: eliminiamo tutto il terreno presente (usiamo un pennello per verdure e funghi o raschiamoli con un coltellino), poi passiamoci delicatamente un panno umido per eliminare qualsiasi residuo rimasto. Se lo desideri, dai un'occhiata alla guida per pulire i funghi.

    PORCINI TRIFOLATI preparazione 0
  • 2

    Tagliamoli a fette di circa mezzo centimetro.

    PORCINI TRIFOLATI preparazione 1
  • 3

    Facciamo imbiondire uno spicchio d'aglio (io l'ho tagliato in 2) in 3 cucchiai d'olio evo.

    PORCINI TRIFOLATI preparazione 2
  • 4

    Versiamo i funghi nel tegame e lasciamoli in cottura fino a quando si saranno ammorbiditi (circa 10 minuti), rimestando di tanto in tanto e sempre lasciandoli in un unico strato, senza farli accavallare.

    PORCINI TRIFOLATI preparazione 3
  • 5

    Verso fine cottura togliamo l'aglio e aggiungiamo sale, pepe

    PORCINI TRIFOLATI preparazione 4
  • 6

    ed 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato, rimestiamo e lasciamo insaporire.

    PORCINI TRIFOLATI preparazione 5
  • 7

    I Funghi Porcini Trifolati sono pronti. Buon Appetito!

    PORCINI TRIFOLATI preparazione 6

Commenti e voti

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
10 MINUTI
Tempo di cottura
10 minuti
Porzioni
2 persone
Pubblicata il
01/09/2022

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Scarica la rivista