Roccocò

di Cucinare.it

Roccocò

Descrizione

I Roccocò sono dei tipici dolci natalizi napoletani. Ne esistono molte versioni, i roccocò duri, i morbidi, alle mandorle e chi più ne ha più ne metta. In questa ricetta vi propongo la versione classica, con la frutta candita e mandorle. Si tratta di un dolce che fa parte della tradizione natalizia della città di Napoli ma che ben presto si è diffuso anche in altre parti del mondo. Contrariamente a quanto si crede comunemente però, il roccocò non deve essere per forza di cose duro. Esiste anche la sua variante morbida e la bontà è assicurata ugualmente.

La storia del Roccocò

Il Roccocò è preparato per la prima volta nel 1320. La storia racconta che furono le monache del Convento della Maddalena a realizzare per la prima volta questa deliziosa ricetta. Il nome roccocò deriva dal francese 'roccaille'. La sua forma baroccheggiante ricorda una conchiglia arrotondata. Tradizione vuole che la stagione di questi deliziosi dolci venga inaugurata l'8 dicembre con la festa dedicata all'Immacolata: proprio i roccocò sono il dolce che chiude il pranzo.

Una volta aperta la stagione di questi dolci, poi è difficile riuscire a frenare la voglia di mangiarli fino a feste terminate. Anzi anche oltre. Perché ormai non è difficili trovare dei roccocò durante tutto l'anno. Vista la costante richiesta soprattutto dei turisti, i commercianti si sono attrezzati per fornire questo delizioso dolce non soltanto a Natale.

Dolci tipici delle feste natalizie non solo a Napoli

Si tratta di golosi dolci a forma di ciambella molto diffusi nella cultura culinaria italiana. Potete preparare una moltitudine di versioni di questa ricetta in base alle vostre preferenze, ad esempio al posto della frutta candita, potete utilizzare le nocciole oppure per i più audaci sperimentare nuovi abbinamenti di sapori, magari utilizzando noci, pistacchi e simili. Buona ricetta a tutti!





COME FARE Roccocò

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Per prima cosa, sgusciate le mandorle (se avete acquistato quelle fresche) e tritatele anche grossolanamente con un mortaio

  • 2

    Sciacquate sotto l'acqua corrente il limone e in una ciotola, grattugiate la scorza, mi raccomando a grattugiare solo la parte esterna gialla

  • 3

    Sciacquate le due arance sotto l'acqua corrente e asciugatele con un canovaccio

  • 4

    Tagliate la buccia a scorzette sottili e tenete da parte

  • 5

    Spremete le arance e filtrate il succo in una ciotolina con l'acqua

  • 6

    Setacciate la farina e sistematela in una ciotola a fontana, aggiungete lo zucchero, le mandorle tritate, la scorza di limone, l'ammoniaca e il pisto

  • 7

    Mescolate l'impasto, prima con l'aiuto di una frusta e poi trasferitelo su una spiantoia e lavoratelo con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo

  • 8

    Aggiungete anche le scorzette di arancia e continuate ad impastare

  • 9

    Quando avrete ottenuto un impasto compatto, dividetelo in 25 panetti

  • 10

    Con questi panetti formate prima dei cilindri e poi unite le due estremità in modo da formare la classica forma circolare dei roccocò

  • 11

    Foderate una teglia con carta da forno e sistemateci i roccocò, distanziati gl'uni dagl'altri

  • 12

    Sbattete un uovo e spennellate la superficie dei dolci

  • 13

    Infornate in forno preriscaldato a 150 gradi per circa 30 minuti

  • 14

    Quando saranno cotti, sfornate e sistemate i rococò in un vassoio. Fate raffreddare e servite

Commenti e voti

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
00:30
Tempo di cottura
00:30
Porzioni
Per 25 roccocò
Pubblicata il
09/10/2015

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Scarica la rivista