SCALOPPINE DI POLLO AL VINO BIANCO

di Cucinare.it

Scaloppine di Pollo

Descrizione

Le scaloppine di pollo fanno parte dei secondi piatti adatti a qualsiasi occasione. La velocità di preparazione le rende, infatti, ideali per una cena da realizzare in fretta e furia, magari in un normale giorno della settimana, quando si è appena rientrati dal lavoro e non si sa cosa cucinare. Ma il loro gusto le rende ottime anche per un pranzo domenicale o da servire per qualche ricorrenza speciale. E non è un caso, infatti, se in passato le scaloppine di pollo al vino bianco erano sinonimo di grandi occasioni: questo secondo piatto, infatti, veniva servito soltanto in ricorrenze particolari, soprattutto perché qualche decennio fa riuscire a comprare la carne non era cosa da tutti.

Scaloppine di Pollo: le origini

Le scaloppine di pollo realizzate con il vino bianco sono un secondo che ha origine in Lombardia, per la precisione nel milanese: nascono lì, ma si diffondono presto in tutta Italia e non potrebbe essere altrimenti visto il connubio tra facilità di preparazione e buon gusto. Proprio in Lombardia, ingrediente tipico della scaloppina è il prezzemolo, “erborin” in lombardo: una particolarità che non è stata mantenuta ed infatti nelle altre parti di Italia difficilmente si trova.

Consigli

Per realizzare le scaloppine di pollo veloci al vino bianco occorre che le fettine siano spesse circa 2, 3 millimetri. Se sono più spesse assottigliatele con un batticarne o prolungate il tempo di cottura. Fate sciogliere il burro a fuoco lento per evitare che bruci. Una volta infarinate le fettine adagiatele nella padella col burro sciolto e cuocetele per qualche secondo a fiamma allegra così che si formi un'invitante crosticina e non ci sia fuoriuscita di succhi. Quando girate le fettine di pollo non infilzatele (ad esempio con una forchetta) ma usate una pinza, così da preservarne la morbidezza interna. Usate una padella ampia: la mia è di 32 cm di diametro.

Conservazione

Le scaloppine di pollo di possono conservare per un giorno in frigorifero, chiuse in un contenitore salva-freschezza. Sconsiglio la congelazione.

Ricetta Scaloppine di Pollo

Oggi vi presento la Versione Classica della Scaloppine di Pollo. Si trovano però molteplici varianti di questo secondo tutto da gustare: così non sorprenderà trovarsi davanti delle scaloppine di pollo al limone o ancora la versione delle scaloppine di pollo ai funghi. Tante varianti per un’unica ricetta che fa ormai parte della tradizione culinaria italiana. Le scaloppine oltre che con petto di pollo possono essere realizzate anche con altri tipi di carne: scelta tipica milanese è la fesa o il girello di vitello, ma si può utilizzare anche la lonza di maiale. Per i contorni poi la scelta è altrettanto varia: dalle classiche patate ai funghi, passando per una semplice insalata. Ma è il momento della ricetta scaloppine di pollo: buona lettura.


COME FARE LE SCALOPPINE DI POLLO

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Versate 4 cucchiai di Farina 00 in un piatto piano e passateci le Fettine di Petto di Pollo da ambo i lati.

    Scaloppine di Pollo preparazione 0
  • 2

    In un'ampia padella fate fondere 30 grammi di Burro.

    Scaloppine di Pollo preparazione 1
  • 3

    Adagiateci le fettine infarinate di pollo e fatele cuocere mezzo minuto per lato. Versate 50 di Vino Bianco Secco e lasciatelo sfumare.

    Scaloppine di Pollo preparazione 2
  • 4

    Aggiungete un pizzico di Sale e versate 100 ml d'Acqua.

    Scaloppine di Pollo preparazione 3
  • 5

    In pochissimo tempo si formerà una cremina: il piatto è pronto.

    Scaloppine di Pollo preparazione 4
  • 6

    Servite le Scaloppine di Pollo col loro fondo di cottura. Buon Appetito!

    Scaloppine di Pollo preparazione 5
Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
5 minuti
Tempo di cottura
5 minuti
Porzioni
2 persone
Categoria
Pollo e tacchino, Secondi facili e veloci
Pubblicata il
07/07/2020

100 gr. di Petto di Pollo al naturale

Calorie:
165 Kcal
Carboitrati:
0 g
Grassi:
3,6 g
Proteine:
31 g

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista