Le cipolle

Data Pubblicazione: 08/03/2016

Le cipolle

Tra gli Ingredienti Le Cipolle sono tra i più apprezzati in cucina. Si tratta di una pianta erbacea e bulbosa che appartiene alla famiglia delle liliacee. Le Cipollesono considerate tra gli ortaggi più antichi al mondo, inoltre sono ricche di proprietà benefiche per l'organismo umano. Per quanto riguarda l'aspetto biologico, la cipolla è composta da circa il 90% di acqua, dal 4% di zuccheri e dalla restante percentuale di proteine, fibre e ceneri. E' ricca di vitamina B, vitamina C e vitamina K,inoltre contiene piccole dosi di beta-carotene e luteina, mentre per quanto riguarda i sali minerali, contiene fosforo, potassio, sodio, magnesio, zinco, ferro e calcio. Molte fonti, affermano che le proprietà curative della cipolla sono addirittura superiori a quelle dell'aglio, tra queste possiamo distinguere:

  • Proprietà antibatteriche e disinfettanti : potete applicare il succo di cipolla direttamente sulla zona da disinfettare per evitare l'uso di alcool o simili
  • Proprietà diuretiche : la cipolla aiuta il regolare funzionamento dell'apparato digestivo e svolge un'attività di riequilibrio della flora batterica;
  • Proprietà disinfettanti : alcuni studi mostrano che mangiare un pezzetto di cipolla crudo al giorno, aiuta a disinfettare la bocca e ad evitare eventuali infezioni ai denti;
  • Proprietà contro il raffreddore : se avete un raffreddore improvviso, provate a sistemare in un contenitore con coperchio, alcune fette di cipolla crudo alternate con uno strato di zucchero, lasciate riposare tutto per circa 24 ore. Trascorso il tempo necessario, vedrete che si sarà formato un succo, bevetene un cucchiaio ogni 6 ore!.
Come molti altri ortaggi, esistono molte varietà di cipolle, tra cui: La cipolla Rossa di Tropea; La cipolla di Breme; La cipolla Suasa; La Cipolla Borrettana: Facendo una distinzione più generale tra le cipolle bianche e rosse, quest'ultime contengono maggiori quantità delle cosiddette sostanze aromatiche.

Cenni Storici

La pianta della cipolla è originaria dell'Asia in cui era presente già nel 3.200 D.C. I primi a scoprire le sue proprietà benefiche furono gli egizi, infatti si narra che durante la costruzione delle piramidi, veniva acquistata una gran quantità di cipolle e di aglio, infatti rappresentava l'alimento principale per gli schiavi e i lavoratori, inoltre gli egizi consideravano i bulbi della cipolla dei veri e propri oggetti di culto, tanto da associare alle sue sfoglie e ai suoi anelli alla vita eterna, infatti sono stati rinvenuti bulbi nella tomba di Ramesse II poiché c'era la credenza ce il forte aroma di questi ortaggi potesse dare il respiro ai morti. Con il passare del tempo, le cipolle iniziarono a diffondersi anche tra i romani e i greci, proprio quest'ultimi ne consumavano grandi quantità poiché credevano che alleggerissero il sangue, mentre i gladiatori romani, erano soliti strofinarsi il corpo con le cipolle crude per rassodare i muscoli. Nel Medioevo, le cipolle diventarono un vero e proprio oggetto di valore, tanto che erano anche utilizzate per pagare gli affitti delle case o come regali. Nel 1943, Cristoforo Colombo, introdusse la cipolla anche in America così da farla diventare uno degl'ortaggi più diffuso al mondo.... Vi svelo qualche piccola curiosità, alcune fonti affermano che nel XVI secolo le cipolle erano utilizzate come cura contro l'infertilità sia delle donne che degl'animali domestici.... Inoltre la sua composizione chimica ridà brillantezza agli oggetti in cuoio o è consigliata per la pulizia degl'oggetti in ottone. Come cuocere Le cipolle in cucina sono utilizzate sia come ingrediente per dare sapore ai piatti che come vere e proprie portate.... Ecco di seguito elencati i principali metodi di cottura di quest'ortaggio, ricordatevi però sempre di pulirle e tagliarlenel modo giusto!.
  • Cipolle Fritte : i famosi anelli di cipolla, chi non li conosce?... Pulite e tagliate a fette le vostre cipolle, immergetele nella pastella e friggetele in abbondate olio bollente, ecco la ricetta;
  • Cipolle Caramellate : pulite e tagliate le cipolle, sistematele in una casseruola con zucchero semolato, zucchero di canna e acqua, fate cuocere con coperchio ed ecco le vostre cipolle pronte per essere gustate, per la ricetta completa, clicca qui;
  • Cipolle Ripiene : per maggiori informazioni sulla preparazione, clicca qui;
  • Cipolle alla Griglia : tagliate le cipolle in 2 o 4 parti fatele abbrustolire sulla griglia o piastra bollente e cospargetele con un emulsione di olio, aceto e origano;
  • Crema di Cipolle : per la ricetta completa, clicca qui.

Come conservare

In ogni cucina le cipolle sono un ingrediente immancabile e indispensabile, quindi è un bene averne a disposizione in ogni periodo dell'anno in modo da arricchire i nostri piatti quando c'è n'è bisogno. Di seguito vi mostreremo alcuni dei metodi di conservazione più diffusi per le cipolle, però per prima cosa è importante che facciate attenzione al tipo di cipolla che acquistate... Per la conservazione infatti è necessario acquistare delle cipolle "tardive" ovvero non quelle nate nel periodo tra primavera ed estate perché il bulbo è troppo morbido per resistere alla conservazione, quindi acquistate le cipolle raccolte in autunno. Buona lettura: Cipolle al naturale : per prima cosa, fate asciugare per bene le cipolle, sistematele in un'area ben ventilata e non rimuovete le sfoglie più esterne ma attendete dalle 2 alle 4 settimane in modo che la buccia si indurisca in maniera naturale. Ricordate di non esporle alla luce del sole. Quando gli steli non saranno più verdi, eliminate le radici (se le cipolle avranno dei gambi ancora verdi, eliminatele, lo stesso vale per quelle ammaccate o con segni). Sistemate le cipolle secche in un luogo freddo e ventilato, il calore potrebbe farle germogliare. Cipolle congelate : Eliminate le sfoglie più esterne delle cipolle e tagliatele a fette sottili o a pezzi anche grossolanamente. Disponete le cipolle su un vassoio in modo da creare un unico strato uniforme e fatele congelare nel freezer. Quando saranno ben ghiacciate, disponetele in appositi sacchetti per alimenti o contenitori salva-freschezza e conservatele nel freezer fino al momento dell'utilizzo. Cipolle in frigorifero : se dopo aver realizzato una ricetta, vi siete accorti di avere delle cipolle che vi sono avanzate, vi basterà avvolgerle nella pellicola per alimenti e sistemarle nell'apposito cassetto per verdure del frigorifero o nella parte meno fredda.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista