Orecchiette, cozze e carciofi

di Cucinare.it

Orecchiette, cozze e carciofi

Descrizione

Le orecchiette cozze e carciofi sono una deliziosa ricetta mare e monti che può essere servita sia come primo che come piatto unico.

CONSIGLI PER LA PREPARAZIONE DEGLI INGREDIENTI DELLE ORECCHIETTE COZZE E CARCIOFI

Se acquistate le cozze in pescheria devono essere freschissime. Vanno pulite e lavate bene seguendo le nostre istruzioni.
Quindi vanno aperte. Se siete molto abili potete aprirle a crudo inserendo la punta di un coltellino affilato nella fessura che si aprirà vicino alla base della cozza dopo aver pressato leggermente con pollice e indice le due valve fino a sentire una specie di scatto. A questo punto, sempre con il coltellino, staccate il frutto dal guscio.
Un altro sistema è quello di mettere le cozze in una padella con un filo di acqua e accendere la fiamma a fuoco vivo. Come inizieranno ad aprirsi, spegnete il fuoco e apritele del tutto estraendo il frutto.
Le cozze contengono al loro interno dell'acqua: in entrambi i casi potete conservarla per insaporire ulteriormente i vostri piatti a base di pesce dopo averla filtrata. Potete anche congelarla nei contenitori per il ghiaccio e usarla al momento opportuno.
I carciofi vanno puliti: troverete la nostra guida qui con utili consigli. Quindi vanno tagliati a spicchi e poi fatti lessare per 5 minuti in acqua bollente salata: in questo modo si manterranno croccanti e non si sfalderanno una volta messi in padella.
Scegliete orecchiette secche di buona qualità, meglio se a lenta essiccazione e trafilate al bronzo in quanto la loro superficie rugosa assorbirà molto bene il condimento trattenendolo e valorizzandone la saporosità. Se le trovate, potete usare anche quelle fresche.
Se non volete rinunciare a realizzare la ricetta delle orecchiette, cozze e carciofi ma avete poco tempo a disposizione oppure non siete molto esperti in cucina, potete usare cozze e carciofi surgelati: hanno un buon rapporto qualità prezzo, sono pronti per la cottura e hanno una buona saporosità.
Prima di servirle in tavola belle calde, spolverizzate le vostre orecchiette, cozze e carciofi con pepe misto (bianco, nero, verde e rosa) macinato al momento e con prezzemolo fresco tritato.
Accompagnate con fettine di pane casereccio e un buon bicchiere di vino bianco come una Vernaccia di S.Gimignano.
Tra i primi con le cozze, vi consiglio anche la ricetta degli spaghetti con le cozze in bianco o anche quella delle linguine in rosso con le cozze pelose, due vere bontà!

Ingredienti & Procedimento

  • 1

    Pelate lo spicchio di aglio e tagliatelo a cubetti. Versate l'olio extravergine di oliva in una padella wok e unite l'aglio lasciandolo rosolare lentamente. Nel frattempo mettete sul fuoco la pentola per lessare le orecchiette e portate l'acqua ad ebollizione. Quando bolle, salatela e tuffateci la pasta.

    Orecchiette, cozze e carciofi preparazione 0
  • 2

    Quindi unite i carciofi a spicchi lessati e fateli insaporire per qualche minuto.

    Orecchiette, cozze e carciofi preparazione 1
  • 3

    Aggiungete 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, mescolate e unite le cozze sgusciate.

    Orecchiette, cozze e carciofi preparazione 2
  • 4

    Fatele insaporire per un paio di minuti mescolando spesso. Bagnate con un paio di mestolini di acqua di cottura della pasta e aggiustate di sale, se necessario.

    Orecchiette, cozze e carciofi preparazione 3
  • 5

    Scolate le orecchiette al dente e trasferitele nella padella con il condimento. Fate saltare a fiamma allegra per 1 minuto. Spegnete il fuoco: le orecchiette, cozze e carciofi sono pronte per essere servite in tavola. Buon appetito!

    Orecchiette, cozze e carciofi preparazione 4
Scarica la rivista

Informazioni generiche

Difficoltà
facile
Tempo di preparazione
20 minuti
Tempo di cottura
20 minuti
Porzioni
2 persone
Categoria
Primi, PIATTI UNICI
Pubblicata il
20/07/2018
N° visualizzazioni
1877

Valori nutrizionali per 1 porzione di Orecchiette, cozze e carciofi:

Calorie:
476,70
Carboitrati:
72,10
Grassi:
12,47
Proteine:
19,65

Condividi questa ricetta

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Scarica la rivista