Guanciale

Data Pubblicazione: 30/07/2019

Guanciale

Spesso confuso con la pancetta, e dopo vedremo che non sono la stessa cosa, il guanciale è la carne che si ottiene dalla guancia del maiale. Il guanciale di maiale presenta una fibra adiposa con una o due vene di muscolo magro. Solitamente è realizzato sottoponendo la carne a salatura, dopo di che si aggiunge il pepe e si lascia stagionare per tre mesi. Per gli ingredienti utilizzati per la conciatura molto dipende dalla zona di produzione: così in Emilia Romagna è usato esclusivamente il sale, mentre nel Lazio troviamo anche aglio, salvia e rosmarino.
Dicevamo della differenza tra guanciale e pancetta: chi crede che siano la stessa cosa, è totalmente fuori strada. La pancetta, infatti, è ottenuta dal tessuto adiposo presente sotto la pancia del maiale; il guanciale, invece, si ottiene dalla guancia e dal collo del maiale ed è condito con sale (e volendo altre spezie) e poi messo a stagionare per tre mesi. Questa differenza di carne utilizzata e preparazione rende il guanciale più calorico e grasso della pancetta.

Valori nutrizionali guanciale

Proprio perché molto calorico e molto grasso, il guanciale deve essere consumato con moderazione o meglio ancora evitato se si soffre di colesterolo alto, problemi cardio-circolatori o comunque si è obesi o sovrappeso. Ricco di lipidi, il guanciale è povero di proteine e non presenta carboidrati e fibre.
  • Kcal 655
  • Proteine 6,38 g
  • Carboidrati 0 g
  • Zuccheri 0 g
  • Grassi 69,61 g
  • Saturi 25,26 g
  • Monoinsaturi 32,89g
  • Polinsaturi 8,11 g
  • Colesterolo 90 mg
  • Fibra alimentare 0 g
  • Sodio 25 mg
  • Alcol 0 g

Varietà di preparazioni in cucina

Il guanciale è conosciuto per essere uno degli ingredienti della carbonara e della amatriciana. Oltre che per condire dei primi piatti, può essere anche servito da solo in fettine sottili o andare a formare la farcitura per gustosi panini.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista