Perché santo stefano è festivo?

Data Pubblicazione: 26/12/2018

Perché santo stefano è festivo?

La vigilia è andata, Natale anche ed ora… Santo Stefano! Le feste non sono ancora finite anche se il dubbio per molti sorge spontaneo: ma perché Santo Stefano è festivo? Una domanda la cui risposta, ovviamente, va collegata anche alla storia del santo che si celebra il 26 dicembre. Ed allora prima di capire perché è un giorno festivo, sapete chi è Santo Stefano? Si tratta uno dei primi martiri della storia ed anche uno dei più importanti. Morì lapidato nel 33 dopo Cristo con l’accusa di blasfemia per aver testimoniato la propria fede in Gesù.

Santo Stefano, perché il 26 dicembre è festa?

Anche ora che conosciamo qualcosa in più su Santo Stefano il dubbio non ci ha abbandonato: il 26 dicembre è un giorno festivo, al pari di Natale, ma perché? Ecco, in realtà la religione c’entra poco perché la decisione di considerare festiva tale giornata è pagana che più pagana non si può. Questa tradizione è datata 1949 ed è stata voluta dallo Stato italiano come iniziativa per allungare le celebrazioni del Natale. Un po’ la stessa cosa che è accaduta dopo Pasqua con il lunedì dell’angelo. Allora Santo Stefano si festeggia soltanto in Italia? Non proprio: certo il 26 dicembre non è un giorno festivo in tutti i Paesi del mondo ma neanche soltanto in Italia. In sintesi, il 26 dicembre è un giorno festivo per la Chiesa cattolica e quella protestante, mentre non lo è per quella ortodossa che celebra, invece, il 27 dicembre. Per quanto riguarda i paesi, quelli cui il 26 dicembre è festivo, oltre all’Italia, sono: Austria, Germania, Irlanda, Danimarca, Croazia, Serbia, Montenegro e Romania. In Montenegro Santo Stefano è anche il patrono della Nazione. Il dubbio ora è sciolto, non resta che sederci – di nuovo – a tavola: il menu di Santo Stefano è pronto!

Pubblicata il 26/12/2018

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista