Gramigna

Data Pubblicazione: 20/04/2020

Gramigna

La gramigna un tipo di pasta tipico dell’Emilia Romagna: tra Modena e Bologna nasce questo formato che è diventato tradizionale per l’arte culinaria emiliano-romagnola. Allora non sorprenderà la sua costante presenza nei menu delle trattorie bolognesi, soprattutto nella versione gramigna con salsiccia, piatto tipico quasi quanto il ragù bolognese. Questo formato di pasta sarebbe nato come pasta fresca all’uovo, poi ha preso piede la versione di semola che è diventata la più diffusa. Se la sua origine non è particolarmente nota, rendendolo quasi un mistero, più facile capire il perché si chiama così. Il nome gramigna deriva, infatti, dalla forma di questa pasta: una sorta di bucatino corto e a ricciolo, forma che ricorda quella dei semi delle graminacee.

Valori nutrizionali gramigna

Nella versione secca (quindi non quella fresca all’uovo), la gramigna pasta presenta valori nutrizionali di qualsiasi altro formato: dalle calorie (circa 359) alla scarsa presenza di grassi (2 grammi), finendo con i carboidrati (72,2 g).
Valori nutrizionali 100 grammi gramigna:
  • Kcal 359
  • Grassi 2g
  • Grassi Saturi 0,3g
  • Carboidrati 72,2 g
  • Zuccheri 3,5 g
  • Fibra 3 g
  • Proteine 11,5 g
  • Sodio 0 mg

Varietà di preparazioni in cucina

Lo abbiamo già detto: la gramigna è una pasta che si sposa particolarmente bene con condimenti di carne. Un esempio già fatto è quello della gramigna alla salsiccia, ma ci si può allargare a qualsiasi condimento che prevede la carne. Le versioni sono diverse: quella con la passata di pomodoro alla bianca, con la panna o unite ai funghi. In questa carrellata di ricette non può assolutamente mancare il ragù bolognese, un abbinamento cult per l’Emilia Romagna. Così come non sono da dimenticare altre preparazioni con questo formato di pasta: allora ecco la gramigna alle noci o ancora con panna, speck e zucchine. Preparazioni semplici ed altre un po’ più elaborate per sfruttare questo tipo di pasta in tutta la sua bontà.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista