Riso in bianco light

Data Pubblicazione: 16/04/2016

Riso in bianco light

TUTTI I TRUCCHI PER DIMEZZARE LE CALORIE DEL RISO
 
Quando si pensa al riso, inevitabilmente viene in mente l'Oriente, i gusti esotici e al contempo salutari.
In realtà, a causa dell'elevato contenuto di amido, il riso risulta piuttosto calorico. Una tazza di riso può contare, infatti, circa 200 calorie.
Ma ecco un piccolo suggerimento, proposto dagli studiosi del College of Chemical Science di Colombo (Sri Lanka), per dimezzare le calorie del riso- Immaginate di voler peparare il riso in bianco per 4 persone: quindi utilizzerete 4 etti di riso, acqua e 1 cucchiaio di olio di cocco, (sedesiderate  variare le proporzioni, ricordate che l'olio di cocco deve essere circa il 3% del peso del riso che desiderate cucinare).
 
Riempite una pentola d'acqua e mettetala sul fuoco in attesa che l'acqua arrivi ad ebollizione.
 
Versate nell'acqua bollente un cucchiaio di olio di cocco.
 
Subito dopo versate nell'acqua anche il riso.
 
Attendete che il riso sia cotto.
 
Scolate il riso e mettetelo in un recipiente. lasciate che intiepidisca.
 
Riponete il riso in frigo, a circa 4 gradi, e fatelo riposare per 12 ore. 
Ciò significa che è preferibile preparare il riso con un certo anticipo rispetto al momento in cui va consumato.
 
Tramite questo procedimento il contenuto calorico del riso sarà ridotto del 50-60%. Questo avviene perché l'olio di cocco e la conservazione a basse temperature modificano la struttura chimica del riso. L'amido, infatti, pur senza ridurre le sue proprietà nutritive, passa da digeribile a resistente. In tal modo diventano molto inferiori le calorie assunte.
 
Il trucco vale anche se successivamente si decide di riscaldare il riso per poi cucinarlo a proprio piacimento e con il condimento che più si preferisce.
 
Se si sta seguendo una dieta ipocalorica, si può condire il riso bianco, così preparato, con un cucchiaino d'olio, poco sale e semplici erbette, come basilico, prezzemolo o rosmarino e consumare come primo piatto.
 
Se si preferisce, può essere consumato anche come contorno, accanto alla carne o al pesce. In tal caso, però, è meglio ridurre le quantità a non più di 40 - 50 grammi a persona.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

COME IMPIATTARE: DAGLI ANTIPASTI AGLI SPAGHETTI

Per una cena di occasione o semplicemente per fare bella figura con gli amici, impiattare è fondamentale. L’impiattamento spesso è un capitolo ...

Continua a leggere

COME PIEGARE I TOVAGLIOLI PER UNA TAVOLA PERFETTA

Quando si vuole apparecchiare la tavola in maniera perfetta, piegare i tovaglioli è di fondamentale importanza. Ma qual è la tecnica migliore per ...

Continua a leggere

MANGIARE PESCE FA VIVERE PIÙ A LUNGO

Mangiare pesce fa bene, non è certo un segreto. Si tratta di uno degli alimenti più preziosi per l’organismo umano: ricco di nutrienti, è anche ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista