Come pulire la platessa

Data Pubblicazione: 07/02/2019

Come pulire la platessa

In questa guida vedremo come pulire la platessa. Si tratta di un pesce piatto, dalla forma quadrangolare, apprezzato in cucina per la sua semplicità di preparazione e la sua leggerezza (appena 70 Kcal ogni 100 grammi). Prima di vedere come si pulisce la platessa, alcuni suggerimenti per capire se è fresca o meno. Queste le caratteristiche cui prestare attenzione quando si va ad acquistarla: il corpo deve essere rigido e sodo; le squame devono essere aderenti; importante il colore delle branchie che deve essere rosa, tendente al rosso; l’occhio poi deve essere con pupilla sporgente e nero; infine, l’odore: non deve ricordare quello dell’ammoniaca. Sempre in tema di acquisto della platessa, il periodo migliore va da giugno a dicembre, anche se può essere trovata tutto l’anno surgelato.

Come pulire la platessa: la guida completa

Ed eccoci alla guida vera e propria che illustrerà come pulire la platessa. Il procedimento ricorda quello attuato con la sogliola e gli strumenti da usare sono: tagliere e coltello. Adagiamo il pesce sul tagliere e con il coltello andiamo ad incidere nel punto che unisce coda e corpo. Ora con le dita tiriamo via la pelle, staccandola dal corpo.
Riprendiamo il coltello e procediamo con un taglio all’altezza del ventre che ci permetterà di estrarre tutte le interiora. Ora eliminiamo eventuali residui, interni ed esterni,sotto un getto di acqua corrente. La platessa può ora essere cucinata oppure sfilettata. Nel secondo caso, adagiatela sul tagliere e procedete con un’incisione che va dalla testa alla coda e poi all’interno, verso la spina centrale. Ripetete l’operazione dall’altro lato. Ora potete cucinare anche i filetti di platessa magari al forno o alla sorrentina. Di ricette con questo pesce ce ne sono diverse e non soltanto secondi piatti, ma anche primi: le tagliatelle con platessa e cavolini lo testimoniano.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista