Anguilla

Data Pubblicazione: 16/04/2020

Anguilla

L’anguilla, nota anche come anguilla europea, è un pesce teleosteo che appartiene alla famiglia Anguillidae. Con questo nome si intende l’esemplare maschile, chiamato anche buratello, mentre quello femminile è noto come capitone: l’anguilla è più piccola, non supera i 60 centimetri di lunghezza e con un peso inferiore rispetto alle femmine.
Questo pesce vive nelle acque dolci o salmastre ma si sottopone ad un lungo spostamento (parliamo di migliaia di chilometri) per riprodursi esclusivamente nel mar dei Sargassi, in pieno Oceano Atlantico: è qui che, dopo aver depositato le uova, muore. La forma dell’anguilla ricorda quella di un serpente: dal corpo allungato e sub cilindrico, presenta una pinna dorsale di altezza modesta, superata in lunghezza da quella anale. Dalla mandibola allungata rispetto alla mascella, ha un occhio piccolo che durante la migrazione però diventa più grande (forse perché il trasferimento avviene molto in profondità dove c’è meno luce).

Proprietà dell’anguilla


L’anguilla presenta una grande quantità di grassi ed è forse questo il segreto dell’unicità del gusto delle sue carni: in pratica questo pesce presenta una quantità di grassi pari a quella dei salumi. Da segnalare di conseguenza anche un’elevata presenza di colesterolo: non ipocalorico, è sconsigliato a chi è a dieta o soffre di colesterolo alto. Importante anche il contenuto di proteine, vitamine e sali minerali.
Valori nutrizionali 100 grammi di anguilla:
  • Kcal 184
  • Proteine 18,44 g
  • Carboidrati 0 g
  • Zuccheri 0 g
  • Grassi 11,66 g
  • Saturi 2,358 g
  • Monoinsaturi 7,19 g
  • Polinsaturi 0,947 g
  • Colesterolo 126 mg
  • Fibra alimentare 0 g
  • Sodio 51 mg
  • Alcol 0 g

Varietà di preparazione in cucina

L’anguilla è un pesce consumato soprattutto nel periodo natalizio, anche se in alcune regioni (ad esempio la Sardegna) è presente sulle tavole durante tutto l’anno. Ottimo per la cottura alla brace che consente di far colare un po’ di grasso e quindi renderlo più digeribile (perde fino al 50% di peso tra acqua e grasso), è spesso preparato a Natale: un classico è l'anguilla in umido o fritta. Classica anche la marinatura con origano, alloro, aglio e pepe: questa ricetta è utilizzata anche per riciclare gli avanzi. Delizioso, infine, con burro e salvia.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ANGURIA, I TRUCCHI PER SCEGLIERLA

Una vecchia canzone napoletana recita ‘se il melone è uscito bianco, con chi te la vuoi prendere?’. Il riferimento è al matrimonio che non si ...

Continua a leggere

ERITRITOLO: IL DOLCIFICANTE DEL MOMENTO

Eritritolo: il dolcificante del momento. Si tratta di un’alternativa allo zucchero che sta prendendo sempre più piede. Questa sostanza non apporta ...

Continua a leggere

AL RISTORANTE CON LA CARTA DI IDENTITÀ

La Campania si conferma una Regione molto severa in tema di norme anti-covid. Del resto il governatore De Luca ha fatto della sua ‘aggressività’ ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista