Cosa si mangia per ognissanti e la festa dei morti?

Data Pubblicazione: 01/11/2018

Cosa si mangia per ognissanti e la festa dei morti?

L’1 e il 2 novembre sono ricorrenze molto sentite in Italia: si celebrano, infatti, la festa di Ognissanti e quella dei morti. Due momenti importanti dal punto di vista religioso ma non soltanto: anche se non esistono dei vari e propri piatti creati per queste due festività, in realtà nelle varie regioni d’Italia ci sono ricette che tra la festa di tutti i santi e quella dei morti non possono mai mancare. Si tratta di piatti che arrivano spesso dalla tradizione, raramente piatti elaborati ma quasi sempre preparati della cucina povera come ad esempio la zuppa di ceci e zucca: una ricetta che varia da regione a regione.

Le ricette per la festa di Ognissanti e dei morti

Fin dal Medioevo c’era l’usanza di servire ceci lessi ai poveri, usanza che è arrivata fino ai giorni nostri. In Piemonte, invece, non può mancare la zuppa alla canavesana: zuppa realizzata con verza, cotta in padella con pancetta e lardo, insaporita con il brodo e servita con pane abbrustolito. Sempre in Piemonte un classico è la bagna cauda: acciughe sciolte in burro caldo, con l’aglio a dare ancora più sapore. In Trentino, invece, non può essere la festa di Ognissanti senza la carne salada: taglio di manzo con sale, erbe aromatiche e spezie, bagnato con vino bianco.
Molto più conosciuti i dolci dedicati alla festa dei morti e ad Ognissanti. Ad esempio le ossa dei morti serviti con il vinsanto, un binomio che il 2 novembre non può mancare. Così come è assolutamente da gustare il pan de mei: farina (mais e 00) impastata con burro, latte caldo, lievito di birra, scorze di limone e sambuca. Un impasto dal quale creare delle pagnotte da far lievitare e poi infornare. Ed infine, il castagnaccio: dolce tipico della Toscana, è realizzato con farina di castagne e acqua. Un impasto office che va cotto in forno e decorato con uvetta, pinoli e rosmarino. Ed infine, il torrone, che soprattutto nel Sud Italia si regala per la festa dei Morti e di Ognissanti.

Pubblicata il 01/11/2018

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista