Coronavirus, fase 2: come sarà mangiare al ristorante

Data Pubblicazione: 19/04/2020

Coronavirus, fase 2: come sarà mangiare al ristorante

Ormai non si parla di altro nell’emergenza coronavirus: la fase 2 potrebbe partire presto e ci si interroga su come cambierà ancora la nostra vita. Cose prima abituali, come mangiare al ristorante, dovranno trovare una nuova routine. Proprio il settore della ristorazione è tra quelli che subirà un impatto maggiore e non soltanto dal punto di vista economico: dimenticatevi le uscite come due mesi fa, in sessanta giorni mangiare a ristorante sarà completamente un’altra storia e non parliamo delle gabbie di plexiglass. Ma cosa si potrà fare e cosa ci dovremo aspettare? Igiene massima e distanziamento sociale saranno i due principi fondamentali per qualsiasi attività pubblica e ancor di più per una attiva nel settore della ristorazione.

Fase 2, i ristoranti dopo il coronavirus

Meno posti a sedere sono sicuri, considerato che si parla di due metri tra un tavolo e un altro, con buona pace del bilancio economico dei locali che subirà un importante decremento. Ma dopo? Sicuramente all’interno delle cucine ci sarà una grande attenzione: non è difficile pensare all’obbligo di cucinare con guanti in lattice e mascherine, gli stessi strumenti che dovranno usare anche i camerieri, quelli più esposti al pubblico. Non è da escludere un boom del servizio fai da te, mentre diventeranno meno numerosi i clienti di passaggio: avranno maggior possibilità di riprendere subito un discreto giro di affari i locali con una consolidata clientela abituale, visto che in tempi il cui il timore la fa da padrone, ci si affiderà al conosciuto come una questione di fiducia. Niente più mordi e fuggi e i locali che hanno puntato su questo dovranno rivedere le loro linee guida per sopravvivere.
Per evitare poi il rischio affollamento, spazio alle prenotazioni – magari anche digitali – per assicurarsi un tavolo tra i pochi che ci saranno: previsto un boom delle prenotazioni con carta di credito e cancellazione gratuita. Fortunati i ristoratori che potranno sistemare i propri clienti in giardino o comunque all’aperto.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL COMUNE TI PAGA LA CENA

Ceniamo insieme? E' il nome della iniziativa voluta dal sindaco Belforte del Chianti per aiutare i ristoratori locali. In pratica il Comune propone ...

Continua a leggere

BENEFICI DELLA BUCCIA DI BANANA

Non molti conoscono quali sono i benefici della buccia di banana. Per tanti è un semplice rifiuto, invece, le sue proprietà sono molto importanti ...

Continua a leggere

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

Non sarà una settimana di eventi dal vivo, ma non si rinuncia neanche quest’anno. Partirà domani, lunedì 23 novembre, la 5/a Settimana della ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista