Pulire e tagliare lo scalogno

Data Pubblicazione: 24/04/2018

Pulire e tagliare lo scalogno

Lo scalogno è un ingrediente molto utile in cucina: in questa rubrica vedremo come pulire e tagliare lo scalogno in modo da utilizzarlo al meglio nelle nostre ricette. Gli scalogni sono ottimi sia da soli che inseriti in piatti di carne, pesce o verdure per dare più sapore. Ideali per insaporire il brodo, possono fungere anche da base per i soffritti. Prima di vedere come pulire e tagliare lo scalogno, diamo uno sguardo alle diverse varietà che esistono.

Quelle più note sono quattro:

• Scalogno grigio o comune: è caratterizzato da buccia grigia, forma piccola e sapore un po’ piccante;
• Scalogno di Jersey: ha la buccia rosacea ed è poco piccante;
• Scalogno coscia di pollo: particolare la sua forma allungata e la buccia dorata;
• Scalogno di Romagna: prodotto IGP, ha buccia bruna dorata, una polpa rosa violaceo e presenta un sapore pungente.

Come pulire e tagliare lo scalogno

Spesso si sente consigliare di mettere gli scalogni in acqua per evitare il classico effetto lacrime che provocano, come le cipolle, quando si tagliano. In realtà mettere in acqua lo scalogno significa anche perdere gran parte del suo aroma ed è quindi sconsigliato per chi vuole godere a pieno del suo sapore. Per pulire lo scalogno allora basterà eliminare la buccia esterna; poi si possono eliminare le radici tagliando le estremità. Tagliare gli scalogni, infine, non sarà molto diverso da quello che si fa con le cipolle. Dopo averlo pulito, prendiamo lo scalogno e tagliamolo a metà. Se vogliamo tritarlo, procediamo con tagli in verticale; completato questo passaggio procediamo con tagli in orizzontale. A questo punto non resterà che procedere con il ricavare dei piccoli cubetti. Lo scalogno è pronto per essere inserito in una delle tante ricette che possono essere realizzate: da degli ottimi spaghetti alla pescatora ad una nutriente zuppa di cereali.

Pubblicata il 24/04/2018

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista