Le ricette nate per errore: quando uno sbaglio diventa invenzione

Data Pubblicazione: 28/04/2018

Le ricette nate per errore: quando uno sbaglio diventa invenzione

Può uno sbaglio trasformarsi in una bontà? Date in’occhiata alle ricette nate per errore e la risposta arriverà spontanea. Sono tanti i piatti che sono venuti fuori da sbagli, alcuni addirittura fanno parte della nostra tradizione. L’esempio è il panettone, simbolo del Natale in Italia. Ebbene, questo dolce è nato da un dessert bruciato. Proprio così! Si narra che il cuoco degli Sforza cosse troppo il dolce di Natale destinato a Ludovico il Moro. Un garzone, Toni, cercò di porre rimedio creando un impasto con tutti gli ingredienti a sua disposizione: farina, zucchero, uova, uvetta e canditi. L’operazione riuscì alla perfezione: nacque il pan de Toni, conosciuto oggi come Panettone.

Ricette nate per errore: dal panettone al gorgonzola


Diversa la storia che porta alla nascita della torta caprese, un’altra delle ricette nate per errore. Siamo a Capri intorno agli anni Venti del ventesimo secolo. Tre uomini mandati da Al Capone entrarono nella pasticceria di Carmine Di Fiore e chiesero una torta alle mandorle. Il pasticcere, magari spaventato dalla presenza dei tre loschi individui, dimenticò di aggiungere la farina all’impasto: errore mortale? No, perché venne fuori la squisita torta caprese.

Non solo dolci. Tra le ricette nate per errore c’è anche il gorgonzola. Siamo nell’879 dopo Cristo, vicino a Milano: un casaro per correre dall’amata dimenticò la cagliata fresca appesa a grondare. Se ne accorse il giorno dopo e cercò di porre rimedio aggiungendo dell’altra cagliata fresca. Dopo la stagionatura si rese conto della bontà del formaggio appena creato. Chiudiamo la rassegna di ricette nate per errore con un altro classico, soprattutto in estate: il ghiacciolo. La leggenda racconta che a inventarlo fu un bimbo di appena 11 anni. Questi lasciò fuori al balcone un bicchiere con una bevanda e un bastoncino di legno che utilizzava per mescolarla. La notte le temperature scesero sotto lo zero così la bevanda si ghiacciò: il piccolo recuperò il bicchiere e… il primo ghiacciolo al mondo! Una delle tante ricette nate per errore.

Pubblicata il 28/04/2018

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista