Dieta a zona: blocchi e menu giornaliero

Data Pubblicazione: 15/05/2019

Dieta a zona: blocchi e menu giornaliero

La dieta a zona, quali sono i blocchi ed altre informazioni su questo regime alimentare. Si tratta di un piano alimentare che prevede tre blocchi relativi ai macro gruppi di alimenti: il ‘modulo’, per usare una metafora calcistica, è il 40-30-30 e fa riferimento a carboidrati, proteine e grassi (40%, 30% e 30%).

Dieta a zona, quali sono i blocchi: il menu giornaliero

Nata da un’idea del biochimico statunitense Barry Sears, si tratta dell’ennesima dieta non personalizzata: quelle dalle quali è sempre meglio tenersi alla larga. Per sapere le quantità di cibi da consumare in una giornata bisogna armarsi di una calcolatrice e di tanta pazienza. Allora per i carboidrati ogni grammo corrisponde a 3,75 Kcal, per le proteine 4 Kcal e per i grassi 9 Kcal: più chiaro? Se la risposta è no, siamo sulla stessa barca e proviamo a far calmare le onde che fin qui ci stanno facendo andare su e giù: in base a vari calcoli si arriva a definire che un blocco corrisponde a 9 g di carboidrati, 7 g di proteine, 3 g di grassi.
Ormai ci siamo: la dieta a zona sta per essere svelata e non resta che sapere quanti blocchi servono nell’arco di una giornata. Secondo la dieta a zona dovrebbero essere 11 per le donne e tra i 13 e i 14 per gli uomini. Andando quindi a riportare il tutto in cifre le dose dei tre pasti principali è la seguente:
- Per le donne: 99 grammi di carboidrati, 77 di proteine e 33 di Grassi
- Per gli uomini: 126 grammi di carboidrati, 98 di proteine e 42 di Grassi.
Facile? Non proprio perché nella dieta a zona ci sono poi alcune raccomandazione da seguire: ad esempio, una certa quantità di prosciutto cotto senza grasso rappresenta un blocco di proteine ma poi il blocco di grassi corrisponde a zero perché già presenti nel prosciutto. Trovate qualcosa di strano? E cosa dire poi del divieto di assumere zuccheri, inclusi quelli presenti in pasta e pane: e i carboidrati? Insomma, la dieta a zona si presenta non molto chiara… meglio un nutrizionista non trovate?

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ALIMENTI E CATTIVO ODORE

Cattivo odore, colpa del cibo. Ci sono alcuni alimenti che possono causare il cattivo odore del corpoe che quindi vanno ad influire in un problema ...

Continua a leggere

MANGIARE UVA FA INGRASSARE: LA FALSA CREDENZA

Settembre è il periodo dell’Uva e resistere al richiamo dei chicchi è troppo difficile. Un sapore irresistibile, un chicco tira l’altro ed ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A SAN GENNARO

Oggi, 19 settembre, è San Gennaro. Festa patronale a Napoli, giorno in cui (uno dei tre all'anno) avviene la liquefazione del sangue del Santo ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista