Quali sono i principali antiossidanti naturali

Data Pubblicazione: 13/06/2017

Quali sono i principali antiossidanti naturali

Gli antiossidanti sono preziosi per l'organismo umano: efficaci contro l'invecchiamento, aiutano a restare in salute combattendo gli effetti negativi dei radicali liberi. Esistono diversi alimenti che assicurano un importante apporto di antiossidanti naturali al nostro organismo. Soprattutto la frutta è un antiossidante naturale, fondamentale per prevenire patologie come tumori, artrite, Alzheimer.

Antiossidanti naturali, dove li troviamo?

Ovviamente occorre sapere quali sono gli antiossidanti naturali a disposizione e capire in quali alimenti possiamo trovarli. Questo ci permetterà di assicurare il giusto apporto giornaliero di antiossidanti. Partiamo dalle vitamine: A, C e D.
  • La vitamina A garantisce benefici a denti, ossa e vista. Carote, ciliegie e prugne i cibi consigliati.
  • La vitamina C agisce sul sistema immunitario con la stimolazione della produzione di anticorpi. Agrumi, fragole, peperoni e pomodori sono i cibi che garantiscono questa preziosa molecola.
  • La vitamina D, invece, è utile per muscoli e sistema cardiovascolare. Noci, mandorle e vegetali a foglia verde gli alimenti da consumare.

Carotenoidi e flavonoidi, antiossidanti naturali

Tra gli antiossidanti naturali troviamo i carotenoidi, pigmenti naturali fondamentali per la salute della vista. Si segnalano in questa famiglia il betacarotene e il licopene. Carote, zucche, peperoni, pomodori, cocomeri e ravanelli gli alimenti da preferire per garantire all'organismo la giusta quantità di antiossidanti. Anche i flavonoidi presentano un elevato contenuto di antiossidanti. Aiutano  il sistema immunitario, proteggono il fegato e migliorano la circolazione. Frutta, verdura, caffè e tè verde tra gli alimenti antiossidanti naturali. Infine il selenio che assicura una protezione dai danni causati dallo stress ossidativo. Si tratta di un oligoelemento fondamentale per il sistema muscolare e utile anche in caso di problemi alla tiroide. Attenzione perché può avere anche effetti negativi sull'organismo. Lo contengono cereali, soia, pesce e carne. Prima di inserirlo nella propria alimentazione è consigliabile consultare un medico.

Pubblicata il 13/06/2017

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista