Come pulire il cefalo

Data Pubblicazione: 08/02/2019

Come pulire il cefalo

Quando si cucina un qualsiasi tipo di pesce, la prima domanda riguarda come si pulisce e il cefalo non fa eccezione. Come pulire il cefalo? L’interrogativo non è di difficile risoluzione seguendo passo dopo passo questa guida. La prima cosa da sapere è come acquistare il cefalo fresco: importante l’analisi visivo olfattiva. Così l’odore dovrà essere tenue, gli occhi dovranno essere sporgenti e di colore brillante, l’addome integro e turgido, le branchie rosse e umide.

Come pulire il cefalo: la guida

Una volta completato l’acquisto, occorre ovviamente sapere come si pulisce il cefalo. Si parte sciacquando in maniera accurata il pesce sotto un getto di acqua corrente poi si tampona con carta assorbente. Ora adagiamo il pesce su un tagliere e con il coltello eliminiamo la pinna dorsale, partendo dalla coda e arrivando alla testa. Tagliate la testa e incidiamo in diagonale su un lato: ciò renderà più facile eliminare le viscere e i vari residui. Per farlo possiamo tornare a sciacquare il cefalo.

Ora che abbiamo visto come pulire il cefalo, possiamo anche procedere sfilettando il pesce. Procediamo dall’alto verso la coda e facciamo un taglio longitudinale, facendo in modo che la lama del coltello sia il più vicino possibile alla lisca. Ottenuto così il primo filetto, ripetiamo l’operazione per il secondo. Poi procediamo con eliminare la pancia e possiamo poi procedere con il tagliare a fettine sottili. Ora che abbiamo visto anche come sfilettare il cefalo, la guida è terminata e non resta che passare dalla teoria alla pratica. Una volta pulito il pesce, potete utilizzarlo per moltissime ricette: la pasta con il cefalo, il cefalo al forno o ancora il cefalo all’arancia o in salsa di pomodoro. Senza dimenticare ovviamente la bottarga che si ricava dalle uova di questo pesce e può essere un ingrediente di altre gustose ricette.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista