Uva passa o uvetta, un pieno di energia e dolcezza

Data Pubblicazione: 08/03/2018

Uva passa o uvetta, un pieno di energia e dolcezza

L’uva passao uvetta è un tipo di uva senza semi che è essiccata. Presenta un sapore molto dolce perché contiene molti zuccheri. Ottima per ricette di pasticceria, è consumata anche da sola come invitante stuzzichino. Va fatta attenzione a non confondere l’uva passa con l’uva sultanina. Spesso i due termini sono utilizzati come sinonimi in maniera impropria. Questo perché l’uva passa è realizzata soprattutto attraverso l’essiccazione dell’uva sultanina bianca. In realtà l’uvetta si può produrre anche con altre varietà di uva: quella di Malaga, di Smirne, di Corinto.

Uva passa proprietà e valori nutrizionali

L’uva passa fa bene e a dirlo non siamo soltanto noi. Nonostante l’alto apporto calorico (occhio quindi per chi è in sovrappeso), è uno spuntino davvero salutare con effetto energizzante. Tra le proprietà benefiche dell’uvetta troviamo l’effetto anti-anemia per l’elevata presenza di rame, ferro e vitamine B. Ma l’uva passa è anche ottima per agevolare la digestione e dare sollievo a chi soffre di stipsi grazie alle tante fibre presenti. Ancora: ottimo energizzante in quanto ricca di carboidrati, aiuta ad acquistare energia senza appesantirsi. Ma le proprietà dell’uvetta non finisco qui: antiossidante, antinfiammatoria, è anche un afrodisiaco per la presenza dell’arginina, aminoacido che aumenta la libido. L’elevata presenza di calcio la rende ottima per prevenire artrite e gotta, mentre il potassio e le vitamine B ne fanno un alimento che aiuta a prevenire la caduta dei capelli.

Etichetta nutrizionale per 100 g di Uva passa

  • Kcal 302
  • Proteine 3,39 g
  • Carboidrati 79,52 g
  • Zuccheri 59,19 g
  • Grassi 0,46 g
  • Saturi 0,151 g
  • Monoinsaturi 0,019 g
  • Polinsaturi 0,135 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Fibra alimentare 4 g
  • Sodio 12 mg
  • Alcol 0 g

Varietà di preparazioni

Questo tipo di frutta secca è ottima per farcire torte dolci ma anche ricette salate. Frequentemente usata per i biscotti o gli strudel, è anche usata per realizzare pane dolce. Ma la ricetta più conosciuta è sicuramente il panettone, seguita a ruota dalla colomba pasquale. Non solo dolci come detto: l’uva passa è utilizzata per cucinare il baccalà, in una ricetta tipicamente campana o lo stoccafisso siciliano.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ALIMENTI E CATTIVO ODORE

Cattivo odore, colpa del cibo. Ci sono alcuni alimenti che possono causare il cattivo odore del corpoe che quindi vanno ad influire in un problema ...

Continua a leggere

MANGIARE UVA FA INGRASSARE: LA FALSA CREDENZA

Settembre è il periodo dell’Uva e resistere al richiamo dei chicchi è troppo difficile. Un sapore irresistibile, un chicco tira l’altro ed ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A SAN GENNARO

Oggi, 19 settembre, è San Gennaro. Festa patronale a Napoli, giorno in cui (uno dei tre all'anno) avviene la liquefazione del sangue del Santo ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista