Tomahawk

Data Pubblicazione: 29/10/2019

Tomahawk

La Tomahawk è conosciuta anche come la bistecca più grande del mondo o come bistecca preistorica. Si tratta di un grande taglio di carne ed in particolare della parte anteriore della lombata di manzo. Il nome richiama alla mente l’arma dei nativi americani, l’ascia con la quale difendevano il territorio. Ben trenta centimetri di osso sono la caratteristica peculiare di questo taglio di carne che, nonostante la grandezza, è conosciuto per essere molto succoso e morbido.
La bistecca Tomahawk nasce in Australia ed è ricavata da un manzo che deriva dall’incontro tra la razza Black Angus e la più rara Wagyu. Dall’Australia il suo successo si è trasferito negli Stati Uniti dove è diventata protagonista assoluta di barbecue e grigliate: dal nuovo Mondo al Vecchio Continente il passo è stato breve e così questa succosa bistecca è ora conosciuta anche in Italia, dove è apprezzata in modo particolare da chi ama la fiorentina di cui ricorda il sapore.
La tomahawk carneha uno spessore di circa 5 centimetri ed un peso che arriva fino a 1,8 Kg: dal sapore deciso, presenta grasso distribuito in maniera uniforme, caratteristica che rende questa bistecca molto morbida.

Proprietà Tomahawk

La Tomahawk è una carne caratterizzata da un’alta digeribilità, nonostante le importanti dimensioni. Questo si deve in modo particolare al grasso che si scioglie velocemente. Tra le proprietà di questo taglio anche la presenza di proteine nobili, minerali e vitamine benefiche per l’organismo umano.

Varietà di preparazioni della bistecca Tomahawk

Ma come cucinare la Tomahawk? Il modo migliore per cuocere la bistecca preistorica è sicuramente alla brace. Importante è iniziare la cottura quando la carne è a temperatura ambiente: quindi occorre tirarla fuori dal frigorifero almeno un’ora prima di iniziare la preparazione. Inoltre, il suggerimento è di massaggiare la bistecca per qualche minuto con dell’olio di oliva: il risultato sarà una carne più morbida e succosa. Per la cottura, invece, occorre lasciare cuocere ogni lato per un paio di minuti a fiamma alta, poi abbassare la temperatura e continuare la cottura per una decina di minuti. In generale è meglio una cottura media per la Tomahawk e non una al sangue.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

DIETA AUTUNNALE

Inizia l’autunno e il nostro organismo ha bisogno di adattarsi al nuovo clima. Per aiutarlo possiamo seguire una dieta autunnale con un carico di ...

Continua a leggere

ALIMENTI E CATTIVO ODORE

Cattivo odore, colpa del cibo. Ci sono alcuni alimenti che possono causare il cattivo odore del corpoe che quindi vanno ad influire in un problema ...

Continua a leggere

MANGIARE UVA FA INGRASSARE: LA FALSA CREDENZA

Settembre è il periodo dell’Uva e resistere al richiamo dei chicchi è troppo difficile. Un sapore irresistibile, un chicco tira l’altro ed ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista