Sciroppo di acero

Data Pubblicazione: 11/10/2018

Sciroppo di acero

Utilizzato come dolcificante, lo sciroppo di acero altro non è che una sostanza che deriva dalla bollitura della linfa dell’acero. Questa è costituita in gran parte da saccarosio, ma presenta anche quantità di acido malico, potassio, calcio, ferro e vitamine. Diffuso in maniera più consistente soltanto negli ultimi anni, lo sciroppo d’aceroera già usato dagli indiani irochesi del Canada, non in forma liquida ma come cristalli. Attualmente è prodotto soprattutto nel Canada, Paese che ha proprio la foglia di questo albero come simbolo sulla propria bandiera, e negli Stati Uniti. La linfa viene raccolta a marzo ed aprile e lo si fa in aree chiamate sugarbush o sugarwoods.

Sciroppo di acero: proprietà e valori nutrizionali

Dicevamo che lo sciroppo di acero è un dolcificante che però si differenzia dagli altri per la minore quantità di calorie che apporta: ‘appena’ 260 ogni 100 grammi, soltanto melassa e stevia ne hanno di meno. A livello nutrizionale presenta una grande quantità di sali minerali. Con proprietà depurative ed energizzanti, è consigliato per dimagrire in quanto velocizza il metabolismo. Ottimo per combattere gastrite, stitichezza e colite spastica, ha anche proprietà antiossidanti e rimineralizzanti. Da ricordare la discreta presenza di acido folico: per questo è consigliato anche alle donne in gravidanza.
Valori nutrizionali per 100 grammi:
Kcal 260
Grassi 0,1 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 12 mg
Potassio 212 mg
Carboidrati 67 g
Fibra alimentare 0 g
Zucchero 68 g

Come utilizzare lo sciroppo d’acero

Ed eccoci alla parte più succosa o meglio più dolce, l’utilizzo in cucina dello sciroppo d’acero: ricette possono essere arricchite con questo dolcificante. Ad esempio è ottimo all’interno di dolci, come ad esempio i pancakes americani. Ottimo per addolcire bevande e tisane, ma anche come integratore: possibile realizzare una bevanda utile per la circolazione utilizzando succo di limone, acqua sciroppo di acero e cannella in polvere.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista