Savoiardi

Data Pubblicazione: 26/04/2020

Savoiardi

Sono i biscotti utilizzati per il tiramisu, ma i savoiardi possono essere utilizzati per tante altre ricette. Si tratta di biscotti che presentano una forma allungata, una consistenza friabile e che in superficie hanno un fine strato di cristalli di zucchero: una composizione che rende l’interno del biscotto particolarmente poroso e quindi ideale per alcuni dolci con creme in quanto le assorbe molto bene. I savoiardi, il cui nome deriva dalla zona in cui sono nati, quella della casa reale dei Savoia, sono nominati anche dite di signora: questo perché la loro forma ricorda proprio quello delle dite femminili.
Possibile anche farli in casa seguendo la ricetta savoiardi: gli ingredienti prevedono 3 uova (tuorli e albumi separati), farina setacciata, scorza di limone grattugiata, zucchero a velo, tremo tartaro e zucchero.

Valori nutrizionali savoiardi

Tale composizione fa dei savoiardi biscotti molto calorico e ricchi di zucchero: caratteristica che diventa ancora più marcata se si preparano dei dolci con savoiardi.
Ad ogni modo i valori nutrizionali per 100 grammi di savoiardi sono:
Kcal 365
  • Proteine 10,6 g
  • Carboidrati 59,7 g
  • Zuccheri 25,39 g
  • Grassi 9,1 g
  • Saturi 3,069 g
  • monoinsaturi 3,754 g
  • polinsaturi 1,422 g
  • colesterolo 221 mg
  • Fibra alimentare 1 g
  • Sodio 147 mg
  • Alcol 0 g

Cenni storici

La storia dei savoiardi nasce intorno al Quindicesimo secolo: si racconta che furono preparati dagli chef dei Duchi di Savoia in onore del re di Francia venuto in visita. Visto il successo si diffusero in tutto il paese ed ancora oggi sono molto apprezzati soprattutto al Nord Italia.

Varietà di preparazione dei savoiardi

La ricetta per fare i savoiardi in casa è decisamente facile e può essere anche variata con l’aggiunta di qualche ingrediente, come ad esempio i savoiardi al pistacchio. In realtà questi biscotti sono ottimi per la preparazione di molti dolci: abbiamo accennato al tiramisu, ma possiamo citare anche la zuppa inglese oppure come accompagnamento per mousse, dolci al cucchiaio e altre delizie.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista