Biscotti digestive

Data Pubblicazione: 12/08/2020

Biscotti digestive

I biscotti digestivesono tra i più famosi al mondo. Si tratta di biscotti semidolci che arrivano dal Regno Unito. Creati nel 1839 da due dottori scozzesi che cercavano un prodotto in grado di favorire la digestione, sono ora diffusi soprattutto in abbinamento al classico tè inglese. Caratterizzati dalla forma rotonda, hanno un diametro di circa 7 centimetri e una consistenza friabile. La loro peculiarità è di poter essere inzuppati senza sfaldarsi questo li rende ideali, oltre che per il tè inglese, anche per accompagnare cappuccino, caffè o qualsiasi altro liquido dove inzupparli. Oltre che come semplici biscotti, sono utili anche per fare da base in ricette dolci: ad esempio è classico il loro utilizzo nella creazione delle cheesecake.

Ricetta biscotti digestive

I biscotti digestive prevedono come ingredienti farina, olio di palma, zucchero, farina integrale di grano, sciroppo di zucchero parzialmente invertito, agenti lievitanti, sale. Proprio l’aggiunta della farina integrale di grano gli conferisce quel suo essere rustico molto apprezzato.

Proprietà biscotti digestive

Per quanto riguarda i valori nutrizionali dei biscotti digestivi, possiamo dire che un biscotto equivale a circa 71 Kcal.
100 grammi, invece, hanno questi valori:
  • 483 kcal
  • 21,8 g di grassi
  • di cui 10,3 g saturi
  • 62,7 g di carboidrati
  • di cui 16,8 g di zuccheri
  • 6,9 g di proteine
  • 3,4 g di fibre
  • 1,5 g di sale

E’ chiaro che si tratta di prodotti non certo dietetici, anche se non tra i biscotti più calorici, che presentano un quantità notevole di grassi. Aspetto importante da tener presente però è l’assenza di aromi artificiali (ma anche quelli naturali) e coloranti.

Cenni storici

I biscotti digestive, nella ricetta che oggi conosciamo, nascono nel 1876. Il loro nome è dovuto all’aggiunta del bicarbonato di sodio, usato non per far digerire come si può pensare ma per far lievitare l’impasto. Il marchio vero e proprio nasce nel 1892 con il brevetto depositato dall’azienda Mc Vitie’s.

Biscotti digestive, vari gusti

Oggi, oltre a quelli tradizionali, possono essere trovati in diverse varianti: da quelli con cioccolato, sia bianco che fondente, a quelli con arancia o menta. Oppure, ancora i biscotti digestive con i pezzetti di frutta o ancora ai fiocchi di avena.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ALIMENTI E CATTIVO ODORE

Cattivo odore, colpa del cibo. Ci sono alcuni alimenti che possono causare il cattivo odore del corpoe che quindi vanno ad influire in un problema ...

Continua a leggere

MANGIARE UVA FA INGRASSARE: LA FALSA CREDENZA

Settembre è il periodo dell’Uva e resistere al richiamo dei chicchi è troppo difficile. Un sapore irresistibile, un chicco tira l’altro ed ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A SAN GENNARO

Oggi, 19 settembre, è San Gennaro. Festa patronale a Napoli, giorno in cui (uno dei tre all'anno) avviene la liquefazione del sangue del Santo ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista