Piadizza

Data Pubblicazione: 31/05/2016

Piadizza

La piadizza: un incrocio furbo e goloso Una delizia a metà fra la piadina e la pizza: si chiama piadizza ed è una specialità tutta romagnola. Scopriamo come replicarla a casa. Una piada o una pizza? Nessuna delle due, ma è certamente un trucco veloce per prepararsi una pizza e un modo originale di condire e farcire una piadina! Senza dubbio è un piatto ideale per uno spuntino veloce oppure per quando si desidera qualcosa di sfizioso ma non si ha molta voglia perdere tempo fra i fornelli. Preparare in casa una piadizza è semplicissimo, ecco nei dettagli i vari passaggi. Il tempo totale previsto per la preparazione è di circa 15 minuti. Gli ingredienti, validi per una persona, sono: una piada precotta, 4 cucchiai di passata di pomodoro, mezza mozzarella, basilico fresco, origano, olio evo e sale quanto bastano. Passiamo ora alla preparazione: come prima cosa accendere il forno, regolando la temperatura a 200 gradi. Preparare quindi l'emulsione con la passata di pomodoro: in una ciotola mescolare i 4 cucchiai di passata con un pizzico di origano, un filo d'olio e sale a piacere. Da parte tagliare mezza mozzarella a fettine sottili, oppure a cubetti, a seconda dei gusti. Successivamente, con l'ausilio di un cucchiaio, distribuire la salsa al pomodoro sulla piada in maniera uniforme. Aggiungere qualche foglia di basilico fresco. A questo punto infornare la piadina condita per diversi minuti, il lasso di tempo sufficiente a far squagliare la mozzarella in superficie. Se si desidera una piada un po' più croccante nei bordi è preferibile utilizzare un forno ventilato, ma se non lo si possiede si può anche utilizzare una padella antiaderente ampia, da coprire con un coperchio. Il tempo di cottura in questo caso non supera i tre minuti. La piadizza margherita è pronta! Si può utilizzare lo stesso procedimento per realizzare altri tipi di piadizza, con la medesima base e cambiando gli ingredienti per condirla, a seconda della propria fantasia e ciò che il gusto suggerisce: come per la pizza classica non vi sono limiti. Come si è visto, realizzare una piadizza è davvero molto semplice e si presta ad un sacco di occasioni: per un semplice spuntino ma anche per un aperitivo formale o per una festicciola fra bambini, condita in base ai gusti dei commensali.

Piadina Romagnola

https://www.cucinare.it/ricetta/piadina-romagnola/

Pizza in padella romantica

https://www.cucinare.it/ricetta/pizza-in-padella-romantica/

Focaccia Prosciutto Crudo, Rucola e Scaglie di Parmigiano

https://www.cucinare.it/ricetta/focaccia-prosciutto-crudo-rucola-e-scaglie-di-parmigiano/

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista