No ad un dieta senza grassi: i motivi

Data Pubblicazione: 13/09/2018

No ad un dieta senza grassi: i motivi

Ma una dieta senza grassi fa davvero bene? Eliminare i grassi dalla propria alimentazione porta realmente ad una perdita di peso più veloce? La risposta è: no! Già, per chi vuole dimagrire la strada giusta non è eliminare i grassi ma mangiarli in maniera consapevole, utilizzando le giuste quantità.
I grassi, infatti, hanno un ruolo fondamentale nella dieta, anche se sono i macronutrienti che assicurano un maggior apporto di calorie. I motivi per cui è sconsigliata una dieta senza grassi sono molteplici: in primo luogo assicurano l’entrata e uscita di sostanza dalle cellule rivestendo la membrana; poi veicolano alcune proteine; non va dimenticato inoltre che alcune molecole con effetto antinfiammatorio sono sintetizzate partendo proprio dai grassi; ancora: il colesterolo consente la sintesi di alcune sostanze importanti come ad esempio il cortisone.

Dieta senza grassi: i consigli per non sbagliare


Ecco allora che perde di importanza conoscere la dieta settimanale senza grassi, ma ne acquisisce il conoscere quali grassi assumere. Esistono, infatti, grassi buoni e grassi cattivi, una distinzione che non va confusa con quella tra grassi animali e vegetali. I grassi buoni sono quelli che troviamo nel pesce e nell'olio di oliva e sono consigliati a chi soffre di diabete e colesterolo; i grassi cattivi, invece, possono essere trovati in formaggi ed insaccati e vanno mangiati con moderazione.
Altro luogo comune da smentire è sull'efficacia di una dieta senza grassi animali: se si mangiano in grande quantità possono fare male alla salute, ma anche se con moderazione vanno consumati. Del resto anche alcuni grassi vegetali possono far male all'organismo. Insomma piuttosto che chiedervi in una dieta senza grassi cosa mangiare, occorre capovolgere la domanda in quanti grassi è possibile mangiare in una dieta. In generale dovrebbero rappresentare il 30% delle calorie totali con il 12% di grassi monoinsaturi, l’8% di grassi saturi e il 10% di polinsaturi.

Pubblicata il 13/09/2018

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista