L'insonnia si cura a cena

Data Pubblicazione: 11/11/2019

L'insonnia si cura a cena

L’insonnia si cura a cena! Già perché esistono alcuni cibi che se consumati la sera prima di mettersi a dormire possono avere un effetto positivo sui disturbi del sonno. Ovviamente l’assunto base è che la cena deve essere leggera: non c’è bisogno di nessun esperto per capire il motivo per cui appesantirsi prima di mettersi a dormire può avere conseguenze catastrofiche sul sonno.
Questo però non significa rinunciare ad una cena gustosa o addirittura restare a digiuno: mangiare poco ma bene è il motto da seguire. Ed allora quali sono i cibi da consumare a cena per contrastare l’insonnia! Sicuramente il pesce, meglio se gustato a ristorante: è stato evidenziato, infatti, che la condivisione sia un buon antidoto allo stress. Permette di rilassarsi e quindi favorire il successivo sonno. Ecco allora che per cena si può decidere di andare fuori con amici e gustarsi del pesce azzurro, ricco di Omega 3, o ancora andare in un ristorante giapponese per deliziarsi con sushi o sashimi.

L'insonnia si cura a cena: il menu perfetto

Mangiare pesce a ristorante, ma non rinunciare alla pasta a tutti i costi: chi pensa che mangiare un primo piatto a cena sia il preludio a qualche chilo di troppo è fuori strada. Anzi, per combattere l’insonnia è suggerito mangiare carboidrati a cena, in modo da arrivare all’ora di coricarsi più rilassati. Questo per la presenza nei carboidrati della serotonina, nota anche come ormone del buonumore. Ovviamente sempre senza esagerare!
Se l’insonnia si cura a cena, provate a gustarsi un po’ di avena: ingrediente presente in ansiolitici omeopatici, questo cereale ha la capacità di rilassare il sistema nervoso, favorendo il sonno. Negli alimenti contro l’insonnia troviamo anche la lattuga: una cena con un’insalata è ottima per favorire il riposo notturno. Lo stesso effetto del formaggio (magro): una ricotta, la crescenza magra, il formaggio caprino possono aiutare a prendere sonno. Questo per la presenza del triptofano, conosciuta anche come molecola del relax. Ovviamente, si avrà un effetto contrario con formaggi stagionati o peggio ancora piccanti. Infine, le albicocche: deliziosi frutti che aiutano a prendere sonno grazie alla presenza di magnesio e potassio.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ERRORI A CENA CHE ROVINANO IL SONNO

Gli errori a cena possono compromettere anche il sonno. Non è certo una novità che quello (e come) si mangia la sera può andare ad incidere sulla ...

Continua a leggere

ERNIA IATALE

L’ernia iatale è una patologia che riguarda l’apparato digerente. In particolare si verifica quando lo stomaco passa dall’addome al torace ...

Continua a leggere

BOTULISMO

Con il termine di botulismo si indica una intossicazione causata dalle tossine prodotte dal batterio Clostridium botulinum. Si tratta di un ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista