Il colore dei cocktail rivela l'umore

Data Pubblicazione: 23/09/2019

Il colore dei cocktail rivela l'umore

Dimmi cosa bevi e ti dirò il tuo stato d’animo! Già perché il colore dei cocktail è associato all’umore di chi lo beve e così alcuni bar tender hanno provato a realizzare una lista che unisce il colore dei cocktail con lo stato d’animo di chi lo ordina. Del resto se in inglese la parola blue rappresenta chi è triste, l’idea non è così azzardata.
Ecco allora che per chi ha tanta energia, il colore di elezione è il rosso, come il Cipibitter. Il giallo, invece, è il simbolo dell’allegria e di chi vuole un po’ di vitalità: imperdibile il cocktail mimosa. Dal giallo al verde, colore dell’equilibrio, di chi ama vivere il presente e godersi ogni attimo senza fretta e riflettendo con calma su ogni decisione: per loro il cocktail ideale è il Midori Sour.

Colore dei cocktail e stati d’animo

Passiamo all’arancione, altro colore legato ad uno stato d’animo positivo: il classico Spritz va più che bene. Sull’altro lato della scala dell’umore c’è il blu, colore che oltre alla tristezza indica anche tranquillità: ecco allora l’Angelo Azzurro o il Blue Hawaiian per rappresentare al meglio il vostro stato d’animo. Eccola quindi la list drink che unisce colori e umore, dando ragione a chi vede nel barista il vero confessore di qualsiasi uomo, quello che raccoglie tutti gli stati d’animo. E da oggi avrà un arma in più: senza aspettare la confessione del giorno, basterà una semplice ordinazione per capire qual è l’umore del cliente e comportarsi di conseguenza.
E voi? Vi trovate d’accordo con questo elenco? Qual è il colore che preferite quando siete allegri e quale quello di quando vivete una giornata no? Ma soprattutto qual è il cocktail che scegliete per scacciare via la tristezza? Davvero il Blue Hawaiian è il cocktail per i momenti no o avete altre preferenze?

Pubblicata il 23/09/2019

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista