Fritto e rischio infarto

Data Pubblicazione: 27/01/2021

Fritto e rischio infarto

La frittura fa male e può portare anche ad aumentare il rischio di infarti e in generali di problemi cardiaci. A dirlo è uno studio cinese che ha analizzato i risultati di indagini precedenti: secondo tale ricerca, basterebbe una piccola quantità di cibo fritto per aumentare il rischio di infarto e ictus. In particolare l’indagine ha preso in considerazione le 19 ricerche esistenti sul rapporto tra fritto e problemi cardiovascolari. Sono stati così analizzati i dati relativi a 562.445 persone e 36.727 “eventi” cardiovascolari maggiori, come appunto infarto e ictus.

Il legame tra fritto e infarto

In base a tale analisi è stato riscontrato una correlazione tra fritto e rischio infarto o in generale malattie cardiache e ictus. In particolare basta una porzione settimanale di 114 grammi per far lievitare il pericolo di andare incontro a patologie cardiache. In generale, le persone che mangiavano le maggiori quantità di cibo fritto avevano un aumento del rischio cardiovascolare più alto del 28% rispetto a chi consumava la quantità minore. Percentuale che scendeva al 22% per le malattie coronariche e schizzava al 37%per l’insufficienza cardiaca. Ogni dose aggiuntiva aumentava le percentuali rispettivamente 3%, 2% e 12%.

Uno studio però che va approfondito come specificato dagli stessi autori che rimarcano come la ricerca si basa esclusivamente sulla memoria delle persone coinvolte. Inoltre, molti studi prevedevano soltanto un tipo di cibo fritto e non la totalità degli alimenti che possono essere cotti tramite frittura. In generale gli scienziati rimarcano come non si possa arrivare ad una conclusione partendo da questa indagine e spiegano che ancora non è chiaro come il cibo fritto vada ad incidere sulla salute delle persone, qual è il meccanismo che porterebbe ad un aumentato rischio. Ad ogni modo, in attesa di nuove testimonianze scientifiche è lecito dire che la frittura in generale va limitata nelle quantità.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista