Festa della liberazione: bella ciao al balcone

Data Pubblicazione: 25/04/2020

Festa della liberazione: bella ciao al balcone

Un 25 aprile particolare: se la Festa della Liberazione è solitamente dedicata alle manifestazioni e alle scampagnate fuori porta, oggi non sarà così. Tutti a casa, speriamo ancora per poco, ma non per questo non dobbiamo celebrare questa ricorrenza nel migliore dei modi: così, se a pranzo possiamo dedicare la pastasciutta antifascistaai partigiani che hanno combattuto per la libertà dell’Italia, c’è chi ha pensato anche di organizzare una manifestazione sui nostri balconi. Si chiamano flash mob e hanno caratterizzato soprattutto l’inizio del lockdown italiano che il 4 maggio potrebbe allentarsi sensibilmente.

Festa della liberazione: flash mob per la resistenza

Oggi pomeriggio alle 15 c’è la convocazione lanciata dall’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia: l’obiettivo è mantenere viva la memoria di una ricorrenza che celebra la nostra Nazione liberata dall'occupazione nazi-fascita. La convocazione prevede che tutti gli italiani si affaccino fuori al balcone alle ore 15, muniti di tricolore, e intonino Bella Ciao: il canto dei Partigiani dovrà essere la colonna sonora della festa della Liberazione, anche chiusi in casa. Un orario simbolico visto che è quello in cui tradizionalmente parte il corteo Nazionale che annualmente si tiene a Milano.
“L’ANPI chiama il Paese intero a celebrarlo come una risorsa di rinascita. Di sana e robusta rinascita. Quest’anno non potremo scendere in piazza ma non ci fermeremo – l’Associazione scrive in una nota - Il 25 aprile alle ore 15, l’ora in cui ogni anno parte a Milano il grande corteo nazionale, invitiamo tutti caldamente ad esporre dalle finestre, dai balconi il tricolore e ad intonare Bella ciao. In un momento intenso saremo insieme, con la Liberazione nel cuore. Con la sua bella e unitaria energia”.
Un’energia che aiuterà anche a continuare a resistere in questo momento di difficoltà: ed allora per questa insolita festa della Liberazione pranzo a casa e poi tutti fuori al balcone per cantare Bella Ciao sventolando il tricolore.
Leggi anche storia della pasta al burro antifascista.

Pubblicata il 25/04/2020

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista