Dieta a punti

Data Pubblicazione: 19/09/2019

Dieta a punti

Ideata da Guido Razzoli negli anni settanta, la dieta a punti è ancora oggi diffusa: ma di cosa si tratta? In pratica è un regime alimentare che si pone come obiettivo di codificare una dieta che fosse semplice per tutti. In pratica ogni alimento è associato a dei punti, cioè valori numerici: durante tutta la giornata va raggiunto un certo quantitativo di punti.
La tabella dieta a punti in pratica rende la dieta una pura questione matematica. I punti vengono attribuiti in base a queste caratteristiche: grassi, calorie, porzione. Inoltre è aggiunta anche una variante in base al sesso e al peso corporeo di partenza di una persona.
Ecco quindi per la dieta a punti, tabella da seguire:

  • fino a 70 kg: 18-24 punti per una donna;
  • da 71 a 80 kg: 20-25 punti per una donna, 22-26 punti per un uomo;
  • da 81 a 90 kg: 22-27 punti per una donna, 24-29 punti per un uomo;
  • da 91 a 100 kg: 24-29 punti per una donna, 26-30 punti per un uomo;
  • da 101 kg in poi: 26-30 per una donna;
  • da 101 a 110 kg: 28-32 punti per un uomo:
  • da 110 kg in poi: 30-35 punti per un uomo.

Dieta a punti: come calcolarla

Se, come abbiamo detto all’inizio, l’obiettivo della dieta a punti è semplificare la dieta per tutti, il risultato è quanto di più lontano ci possa essere da questo traguardo. Infatti, bisogna districarsi tra infinite combinazioni di punteggi, considerato che anche i condimenti ne hanno uno, e ripetere queste operazioni tutti i giorni, ogni giorno. I punteggi variano da 0 a 20, ecco qualche esempio:
  • Ortaggi: 0 punti
  • Frutta: si va da 0 a 1 punto
  • Prosciutto Cotto: 1 fetta, 1 punto
  • Vitello: 120 g, 4 punti
  • Patate: 100 g, 1 punto
  • Pasta all’uovo: 50 g, 2 punti
  • Pizza margherita: 14 punti
Tutto semplice? Bè, mica tanto e poi come fare per quegli alimenti che non rientrano nel sistema di punteggi? E dove finisce l’importanza del variare l’alimentazione giorno dopo giorno?

Pubblicata il 19/09/2019

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista