Amatriciana, stop a falsi e imitazioni

Data Pubblicazione: 28/11/2019

Amatriciana, stop a falsi e imitazioni

Al bando la falsa amatriciana, copie scialbe e senza sapore che gettano discredito su una delle ricette più popolari e gustose d’Italia. L’Unione Europea scende in campo nella difesa di una delle ricette tradizionali della cucina italiana: presto, nel giro di qualche settimana, arriverà la codifica della vera Amatriciana. Niente più pancetta al posto del guanciale, al bando la cipolla che qualcuno utilizza per dare ancora più sapore. Presto l’Unione Europea darà il suo riconoscimento all’Amatriciana tradizionale, quella preparata secondo il metodo e la ricetta tradizionale che da secoli rappresenta il comprensorio di Amatrice.

Amatriciana, i tempi del riconoscimento

Questo grazie alla Commissione Europea che ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione la domanda di registrazione della “Specialità tradizionale italiana”: ottenuto il riconoscimento ufficiale, la nostra amata Amatriciana non potrà più essere confusa con altri sughi falsi o con sbiadite imitazioni. Per la tempistica dipenderà da eventuali opposizioni: se non dovessero arrivare, in tre mesi il riconoscimento più diventare ufficiale.
Basterà attendere poche settimane, quindi, e la ricetta originale di uno dei sughi più popolari d’Italia otterrà un riconoscimento ufficiale: in arrivo l’iscrizione al Registro europeo delle Denominazioni d’origine e Indicazioni geografiche (Dop-Igp) e Specialità tradizionali garantite (Stg). Questo perché nella sua preparazione si utilizzano ingredienti che arrivano dalla tradizione (mica solo il guanciale, anche il pomodoro) e poi lo specifico metodo di realizzazione che arriva dal comprensorio dei Monti della Laga, dove questo piatto ha avuto origine prima di essere diffuso in tutto il mondo.
Tra poco però non ci sarà più la possibilità di chiamare Amatriciana sughi e condimenti che con la preparazione italiana non ha nulla a che fare: al bando imitazioni, niente più falsi non certo d’autore. L’Unione Europea ha avviato l’iter per il riconoscimento ufficiale ed allora non ci sarà più spazio per qualsiasi errore di sorta: l’unico condimento che si potrà chiamare Amatriciana sarà quella italiana.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CIOCCOLATO, MAI IN FRIGORIFERO

E’ il nettare degli dei, il cibo che riesce a far gola a tutti, ma proprio a tutti. Eppure il cioccolato in estate dà più di qualche problema e ...

Continua a leggere

INTOSSICAZIONE DOPO PRANZO DA SORBILLO

Mangiano una pizza a Napoli e finiscono in ospedale. E’ la storia raccontata da due ragazze della Costiere Amalfitana, di passaggio in città per ...

Continua a leggere

FRUTTI ESTIVI PIÙ CONSUMATI

L’estate è anche la stagione della frutta. Con il caldo cresce la voglia di mangiare freschi e dissetanti frutti: ma quali sono quelli più ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista