Allarme listeria

Data Pubblicazione: 24/08/2019

Allarme listeria

Allarme listeria: la Spagna ha dichiarato l'emergenza mondiale per l'epidemia di listeriosi che ha già causato due vittime. Il ministero della Salute spagnolo ha attivato i sistemi di allarme e comunicazione con le autorità europee e l'Organizzazione mondiale della sanità nel caso fossero individuati casi di listeriosi anche in altri paesi. Dallo stesso ministero precisano che si tratta di una misura precauzionale dovuta al fatto che alcuni turisti potrebbero essere stati contagiati in caso di consumo di prodotti contaminati, ma al momento tale evenienza non si è verificata.

Allarme listeria in Spagna: cosa c’è da sapere

Ma cosa sta succedendo? L’epidemia ha colpito 145 persone: tanti i casi accertati con due vittime. Si tratta di un 62enne deceduta in Cantabria nel Nord del Paese e di una 90enne morta in Andalusia, nel Sud. Inoltre il ministero sta verificando altri 523 casi sospetti: ecco la causa dell’allarme mondiale listeriosi. Si tratta di un’infezione provocata dal batterio Listeria monocytogenes: l’origine di tale epidemia, secondo quanto riferiscono in Spagna, sarebbe una carne di maiale commercializzata, soprattutto nel Sud della Spagna. Ed è proprio qui, in Andalusia, che sono stati individuati il maggior numero di contagi: 132 persone di cui 53 ricoverate attualmente in ospedale, con tre di loro in terapia intensiva. Tra i contagiati anche una donna incinta. Molte polemiche in Spagna perché l’allarme sarebbe partito con almeno cinque giorni di ritardo, favorendo quindi il propagarsi dell’infezione.
La listeriosi può assumere diverse forme cliniche: si va dalla gastroenterite acuta febbrile, che insorge poche ore dopo l’ingestione degli alimenti contaminati, a quella invasiva o sistemica. Spesso si tratta di infezioni lievi che non sono neanche percepite da chi è contaminato. I casi più gravi, infatti, riguardano spesso persone immunodepresse o affette da altre patologie: le conseguenze vanno dalla sepsi alla meningite. I rischi maggiori riguardano soprattutto anziani, neonati e feti.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL COMUNE TI PAGA LA CENA

Ceniamo insieme? E' il nome della iniziativa voluta dal sindaco Belforte del Chianti per aiutare i ristoratori locali. In pratica il Comune propone ...

Continua a leggere

BENEFICI DELLA BUCCIA DI BANANA

Non molti conoscono quali sono i benefici della buccia di banana. Per tanti è un semplice rifiuto, invece, le sue proprietà sono molto importanti ...

Continua a leggere

SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

Non sarà una settimana di eventi dal vivo, ma non si rinuncia neanche quest’anno. Partirà domani, lunedì 23 novembre, la 5/a Settimana della ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista