Alga kombu

Data Pubblicazione: 21/11/2019

Alga kombu

In Oriente è uno degli alimenti più utilizzati ed ora si sta diffondendo anche in Occidente: parliamo dell’alga kombu, conosciuta anche come alga kelp. Tale termine fa riferimento a alghe brune che rientrano nel gruppo delle laminarie. Di facile reperibilità, in quanto crescono sotto la superficie dell’acqua in grande abbondanza, specificatamente il termine kombu fa riferimento a due alghe Feofice: la Saccharina japonica e Laminaria digitata. Queste alghe, anche se diverse nella forma, hanno alcune caratteristiche in comune: le fronde sono lucenti, lisce e abbastanza larghe e presentano un colore marrone scuro. Altro nome con il quale sono chiamate è cavolo di mare.
L’alga kombu può essere acquistata sicuramente online, mentre occorre recarsi in negozi specializzati per riuscire a trovarla in città. Dal costo abbastanza elevato, in Italia è venduta soprattutto secca: per questo prima di utilizzarla occorre metterla in acqua fredda e farla stare in ammollo per qualche minuto.

Alga Kombu, proprietà

Anche nel caso della kombu, parliamo di un’alga con diverse proprietà benefiche: ricche di vitamine e sali minerali, presenta una scarsa quantità di sodio. Ottima come integratore alimentare, l’alga kombu presenta anche il più elevato contenuto di zucchero tra le alghe marine pur conservando un basso apporto calorico. Tra le proprietà di questo alimento, c’è la stimolazione del metabolismo energetico, effetti disintossicanti e antiossidanti, la capacità di favorire la circolazione sanguigna e quella di prevenire la stitichezza. Inoltre è particolarmente adatta ai soggetti che seguono una dieta dimagrante per il suo elevato potere saziante. Esistono tuttavia anche delle controindicazioni: meglio evitare l’alga kombu in gravidanza o in caso di cardiopatie e ipertensione.

Varietà di preparazioni in cucina

Entriamo in cucina con l’alga kombu e inevitabilmente facciamo un salto in Giappone dove è tra le più utilizzate. Versatile, è uno degli ingredienti utilizzato per preparare zuppe e minestre. Altro abbinamento apprezzato è alga kombu legumi, ma questo alimento può essere sfruttato per una ricetta famosa come il dashi: per realizzarlo basterà mettere in ammollo le kombu per creare la base per gustose zuppe o anche per una pasta in brodo. Recentemente si è diffuso l’utilizzo di questa alga per preparazioni con fagioli azuki e gomasio, ma si può andare anche sul più tradizionale con i ravioli alle alghe.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ERRORI A CENA CHE ROVINANO IL SONNO

Gli errori a cena possono compromettere anche il sonno. Non è certo una novità che quello (e come) si mangia la sera può andare ad incidere sulla ...

Continua a leggere

ERNIA IATALE

L’ernia iatale è una patologia che riguarda l’apparato digerente. In particolare si verifica quando lo stomaco passa dall’addome al torace ...

Continua a leggere

BOTULISMO

Con il termine di botulismo si indica una intossicazione causata dalle tossine prodotte dal batterio Clostridium botulinum. Si tratta di un ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista