Quando si mette il sale sulla frittura?

Data Pubblicazione: 11/01/2018

Quando si mette il sale sulla frittura?

Farà anche male, ma resistere ad una frittura è quasi impossibile. Vedere lì un qualsiasi cibo fritto, fa venire l’acquolina in bocca. Metodo di cottura già utilizzato all’epoca romana, la frittura prevede che i cibi vengano fatti attraverso l’immersione in un grasso liquido molto caldo. Il risultato sarà, oltre alla cottura, la formazione di quella deliziosa crosticina che rende le fritture ancora più saporite. Che sia una frittura di paranza o una frittura mista, uno degli interrogativi che sorge spontaneo è: quando mettere il sale sulla frittura. È bene sapere che il sale, tramite osmosi, attira a sé l’acqua. Quindi se saliamo prima della cottura, avremo una superficie esterna inumidita e l’abbassamento della temperatura del grasso di frittura. Questo porterà ad una dilatazione dei tempi di cottura ma non solo. Si avrà una crosticina meno croccante e un fritto molto meno digeribile visto che l’olio sarà entrato all’interno dell’alimento.

Salare una frittura: il momento giusto

Proprio per questo motivo, il consiglio quando si va a salare un qualsiasi tipo di frittura, è quello di farlo soltanto a cottura avvenuta. Quando quindi siamo alle prese con una frittura di pesce, una frittura di calamari, una volta che termina la cottura, procediamo con il tirare fuori gli alimenti dall’olio o dal grasso utilizzato per cuocere e soltanto successivamente saliamo. Importante, ovviamente, non esagerare con la quantità di sale. Va bene ignorare che la frittura non faccia col bene, ma unire questa all’eccesso di sale è troppo anche per i più golosi. Ad ogni modo non sarà certo un po’ di sale in più a rendere più gustosa una frittura. Se questo metodo di cottura è arrivato dall’antica Roma ai giorni nostri, un motivo ci sarà e il segreto va ricercato nel gusto che si trova ad addentare qualsiasi cibo fritto, che sia un calamaro o una patatina.

Pubblicata il 11/01/2018

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista