I latticini senza lattosio

Data Pubblicazione: 04/01/2021

I latticini senza lattosio

Esistono latticini senza lattosio? La risposta è affermativa e si tratta di alimenti che possono essere consumati anche da chi è intollerante a questo zucchero (ovviamente il tutto dipende dal grado di intolleranza). Grazie a questi alimenti è possibile mangiare dei latticini che presentano una quantità molto bassa di lattosio o ne sono completamente privi. A livello normativo si può dire che un alimento è senza lattosio se presenta un residuo di questo zucchero inferiore 0,1g/100g, mentre con un rapporto di 0,5/100 si parla di alimenti a basso contenuto di lattosio. Ma quali sono questi latticini senza lattosio o con basso contenuto di questo zucchero?

I latticini senza lattosio o con poco lattosio

In questo elenco troviamo anche dei formaggi come il grana padano, considerato un alimento senza lattosio. Questo per il procedimento utilizzato per la sua produzione in cui, nel processo di caseificazione il lattosio è convertito in acido lattico. Ragionamento simile può essere fatto per il parmigiano reggiano. In questi casi è da ricordare come la durata della stagionatura sia inversamente proporzionata alla quantità di lattosio presente.
Altro latticino che può essere adatto a chi è intollerante è l’Emmentaler DOP, formaggio svizzero che, grazie a processo di fermentazione scinde il lattosio prima in galattosio e glucosio, poi in acido lattico. Ancora tra i latticini senza lattosio troviamo il gorgonzola DOP, tra i pochi formaggi a pasta molla senza lattosio. Il merito va ai batteri presenti che vanno a consumare il lattosio.
Nel nostro elenco troviamo anche lo yogurt greco (0,5 g/100g di lattosio) e il mascarpone che presenta 0,4 g di lattosio ogni 100 grammi ed è generalmente tollerato bene da chi ha un’intolleranza leggera.
Ancora meno lattosio presenta il pecorino (0,2g/100g). A sorpresa, anche la mozzarella di bufala è considerata un alimento a basso contenuto di lattosio: il rapporto è di 0,5/100 ed è generalmente ben tollerato anche da chi ha questo tipo di problema.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista